Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Pénitence Onirique
:: Pénitence Onirique - V.I.T.R.I.O.L. - (Emanations - 2016)
Nuovo disco per la Emanations, o meglio nuovo Ep! E questa volta tocca al duo francesce Pénitence Onirique, che canta (naturalmente) in lingua madre… e il disco stramazza tra brutalità e sofferenza, ove gorgogliano (in ogni singola canzone) melodie post-metal e uno struggente, ma iroso black metal. Le cinque tracce di “V.i.t.r.i.o.l.”, si muovono con un alone di sofferenza e oscura intelligenza, ove le chitarre ricamano tormentose note, mentre le melodie lacerano l’anima… in una nuova visione di black metal, quella francese, che la Emanations ci regala disco dopo disco! “V.i.t.r.i.o.l.” è l’acronimo di “Visita Interiorem Terrae Rectificando Invenies Operae Lapidem”... inutile un track by track, perché ogni singola traccia è la porta per un nuovo mondo; un mondo distante, gelido e minaccioso. Un disco che richiede più ascolti, perché siamo di fronte ad un lavoro di black metal colto, dove esplode l’alchimia tra Bellovesos (all instruments) e Diviciacos (voce e testi), in modo incredibilmente affascinante… anche per chi non è un fan del black metal. Poche parole per un gran bel debutto! Perciò, se amate la poesia decadente, le atmosfere claustrofobiche, le chitarre laceranti e le vocals furiose, questo disco è per voi. Ed è un viaggio, ricco di variazioni, ove l’assenza di luce stravolge la mente… e penetra nell’anima, scatenando suspense e voglia di riascoltare il disco, per captare le sfumature sfuggite al primo ascolto. Non aggiungo altro… accorrete a comperare “V.i.t.r.i.o.l.”, bello anche nella versione digipack.
Giovanni Clemente
Voto: 8,5/10

Contact
www.facebook.com/mathieuvoisinart
www.facebook.com/penitenceonirique
:: Pénitence Onirique - Vestige - (Les Acteurs de L’Ombre Productions - 2019)
Aaaaaah… i Pénitence Onirique! Noi di Raw & Wild li abbiamo già apprezzati per l’ottimo “V.I.T.R.I.O.L.” del 2016 (voto: 8,5/10) e sul finire del 2019 (a dicembre) tornano con il nuovo attesissimo album, “Vestige”. Rispetto al 2016, i francesi non si presentano più come composti da due soli elementi, bensì come una band vera e propria (se non erro, con sei elementi), anche se la formula non ha subito grossi cambiamenti stilistici, ricalcando la scena post black metal con un sound atmosferico e ricco di melodie suggestive. Per riassumere tutto, basta premere play… e si parte con “Le Corps Gelé De Lyse”, con una bella melodia e una bella atmosfera, il tutto accompagnato da una voce tipicamente black metal. Le atmosfere e le melodie più cupe si impadroniscono della successiva “La Cité Des Larmes”, mentre “Les Sirènes Misèrables” inizia come brano più doom (più lento) ed epico, per poi “scatenarsi” e riprendere le sonorità dei precedenti… con un stile “moderno”! Anche “Hespéros” inizia con “lentezza”, con una melodia dal sapore acustico, che con leggerezza ci avvolge e ci porta subito al brano successivo, “Extase Exquise”, altro episodio atmosferico, con un mix di parti veloci, con parti più lente… come lo è “Souveraineté Supréme”. Infine la titletrack – “Vestige” – che inizia con una bellissima introduzione strumentale, per poi esplodere nel post black atmosferico che ha caratterizzato l’intero disco – di circa 46 minuti e 20 secondi (un giusto minutaggio, senza rischi di eccedere con brani filler!). Involontariamente, mi sono ritrovato a citarvi tutti i brani! Brani che scorrono con piacere (anche se consiglio più e più ascolti, per assaporare meglio ogni sfumatura) e che non portano alla noia. Una copertina semplice, ma evocativa… e l’ennesimo complimenti alla LADLO per l’ennesimo lavoro di una band di valore che ha nel proprio roster. Come nel precedente lavoro, anche “Vestige” ci trascina in un viaggio ricco di atmosfere, tra oscurità e suspense… che penetrano nell’anima (senza far male). Cos’altro? Accorrete a prendere questo disco, che non sfigurerà accanto ai già noti numi tutelari del post black metal più atmosferico.
Voto: 8/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/penitenceonirique
<<< indietro


   
Riven
"The Suffering"
Gabriels
"Fist Of The Seven Stars Act 3: Nanto Chaos"
Partinico Rose
"Songs for sad and angry people"
Red Cain
"Kindred: Act I"
Kalevala Hms
"If we only had a brain"
Tyrant (US)
"Hereafter"
Underzone
"Underzone"
Khemmis
"Doomed Heavy Metal"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild