Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Osanna
:: Osanna - Rosso Rock - (Ma.Ra.Cash. - 2012)
Gli Osanna mi hanno sempre dato l’idea di una band in movimento. Mai fermi, mai uguali a se stessi, sempre alla ricerca di un qualcosa. Ogni album è diverso, ogni composizione una sfida. Questo aspetto non si limita alla fase da studio, ma si estende a quella dal vivo. In questo senso ho avuto modo di osservare Lino Vairetti e soci un paio di volte. Nella prima occasione, rimasi un po’ deluso: il tentativo di rivisitare il proprio repertorio in chiave più attuale mi aveva lasciato con l’amaro in bocca. Mi sono ricreduto qualche anno dopo quando, in quel di Fasano, ho rivisto gli Osanna in formazione allargata (con Gianni Leone, Sophia Baccini e Peter Jackson). Tutt’altra cosa, quel cammino iniziato anni prima era arrivato a compimento. Un grande spettacolo che non si limitava solo all’aspetto musicale, ma che sapeva donare emozioni anche dal punto strettamente scenografico. “Rosso Rock” si inserisce in questo filone di rivisitazione del repertorio classico dei partenopei, registrato dal vivo in Giappone, all’Auditorium “Club Città” di Kawasaki il 6 e 7 novembre 2011, con l’ausilio dell\'orchestra Tokyo Vielle Ensemble, ripropone in una nuova veste la colonna sonora di Milano Calibro 9, film del 1972 diretto da Fernando Di Leo. Uno dei più belli e celebri tra i poliziotteschi la cui musica è stata scritta dagli Osanna con l’ausilio di Luis Bacalov, quel disco resta uno dei pezzi immancabili in una discografia minima del prog italico.
Ad accompagnare Lino sul suolo giapponese c’erano Gennaro Barba alla batteria, Nello D’Anna al basso, Pako Capobianco alla chitarra elettrica, Sasà Priore al piano, organo e keyboards e Irvin Vairetti al mellotron, synth e voce. Come già detto, oltre agli italiani sul palco hanno trovato posto anche i membri della “Tokyo Vielle Ensemble”. I brani non hanno subito particolari stravolgimenti, però ne escono arricchiti e “irrobustiti”. Un’ottima via di mezzo che non scontenterà i fan più tradizionalisti, ma che sa strizzare l’occhio ai più giovani. In coda all’album ci sono tre registrazioni da studio. La prima è una di “Fiume”, originariamente presente su “Landscape of Life”, mentre gli altri due sono inediti. “’O Culore ‘e Napule” è la classica song Osanna dal forte sapore partenopeo: suggestiva e ricca di colori e sapori (anche se non manca una certa critica costruttiva). “Rosso Rock” è un brano più tradizionalmente rock, un piccolo tributo Peter Hammill e alla sua “The Light Continent”. Un lavoro che dà spolvero a una delle gemme della musica italiana e che traccia una linea maestra per i prossimi lavori degli Osanna.
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact:
www.osanna.it
www.myspace.com/osannamusic
www.maracash.com
<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"
LorisDalì
"Gekrisi"
Cloven Altar
"Enter The Night"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild