Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Odessa
:: Odessa - The Final Day - Il Giorno del Giudizio - (Lizard Records/Andromeda Relix - 2009)
Se si visita il sito degli Odessa, la prima cosa che si legge, oltre al nome del gruppo, è la definizione Hard Progressive Band. Tre paroline che riassumano in pieno la proposta dei nostri conterranei. Se la matrice hard è data un certo approccio elettrico e purpleiano/hendrixiano, sicuramente più preponderante è l’aspetto prog che si rifà in pieno alla nostra tradizione. “Viene La Sera” è un chiaro esempio in questo senso, un po’ Orme un po’ tardo BMS. Ma i veri padri ispiratori del progetto sono senza ombra di dubbio gli Area, basti pensare ai due omaggi: il nome della band, che immagino mutuato dalla “Mela di Odessa”, e la presenza sull’album di “Cometa Rossa”. Pur avendo radici ben piantate nel prog, la band non disdegna neanche un approccio più pop (inteso come musica leggera tradizionale italiana), che renda l’ascolto più vario e meno presuntuoso. Nulla da eccepire sul piano tecnico, la band – Lorenzo Giovagnoli (voce e tastiere), Valerio De Angelis (basso), Giulio Vampa (chitarre) e Marco Fabbri (batteria) – è padrona dei propri mezzi, pur non eccedendo in manifestazioni di sterile edonismo. Ovviamente la cover di “Cometa Rossa” è una tentazione troppo grande per il mio “io recensore”, come resistere al desiderio di fare confronti? Infatti, non ce l’ho fatta: la canzone ne esce irrobustita e progressivamente moderna, sia nella parte strumentale che in quella vocale. Direi che l’esame è passato, però alla fine si tratta solo della ciliegina sulla torta, perché la vera sostanza è rappresentata dagli ottimi brani scritti dal gruppo. Tra il primo disco della band, “Stazione Getsemani”, e questo “The Final Day - Il Giorno del Giudizio” sono passati ben dieci anni, l’auspicio è che non ne passino altrettanti per il terzo tassello, sarebbe un peccato.
Voto: 8/10
g.f.cassatella

Contact:
www.odessazone.com
<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"
LorisDalì
"Gekrisi"
Cloven Altar
"Enter The Night"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild