Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '





Reviews - Night Gaunt
:: Night Gaunt - Night Gaunt - (Blood Rock Records - 2014 )
Night Gaunt, ovvero Magro Notturno: tipologia di spaventosi demoni-alieni che tormentavano i sogni di un piccolo H. P. Lovecraft; sinonimo di incubo.
Questa giovane band romano-pugliese esordisce con un disco molto equilibrato, compatto e convincente nella propria proposta, ovvero un doom metal ottantiano (quindi sonorità alla Candlemass, Trouble, St. Vitus, Pentagram e altri pilastri del genere..) misto a soluzioni più orientate al proto-death metal (primi Celtic Frost/Hellhammer e Cathedral su tutte) ma che naturalmente comprende i doverosi e ampii riferimenti anche al classico dark sound settantiano.
La struttura dei sette pezzi (la cui durata oscilla dai 4 agli 8 minuti) è molto ben organizzata, e i singoli riffs che si susseguono nelle songs interagiscono fra di loro in maniera molto intelligente, creando un senso di continua oppressione, quella che si prova mentre ci si muove a tentoni in una stanza buia, cercandone disperatamente la via di uscita ma senza trovarla. Buonissimi e ben inseriti nel contesto dei singoli brani gli inserti di accelerazioni di matrice estrema e i rallentamenti di chiara scuola Sabbathiana. A contribuire al buon risultato complessivo vi è la linea vocale, molto ben amalgamata con le melodie di base sulle quali si va a stendere, ma che cambia registro, passando così da chiara, cantilenante e ipnotica ad aggressiva, sporca e scandita. Anche i testi sono ben scritti, e semanticamente riescono ad esprimere molto esplicitamente, nelle intenzioni della band, angoscia, ansia e alienazione di chi è rinchiuso nelle proprie prigioni mentali.
La produzione è in linea con quanto richiesto da un tale genere, ovvero frequenze tagliate e pompate, effettistica scarna, sonorità chiuse, minacciose ed essenziali; anche grazie a questo, praticamente ogni pezzo del disco riesce a fare storia a sé: intrigante il pezzo di apertura Persecution, ossessiva/depressiva Breathless, la sinistra e cadenzata The Church, la strumentale titletrack Night Gaunt, la disperazione mortifera di The Patient, le dissonanze quasi-stoner di Black Velvet e gli otto minuti minuti abbondanti di discesa nel delirio paranoico di Acquiescent Grave.
Riassumendo: un buon prodotto di una buona band che nonostante sia ancora agli inizi dimostra di aver già ampiamente compreso la lezione, e di saperla riproporre in una maniera molto convincente, e che quindi merita di essere tenuta sotto controllo.
Voto: 8/10
WOLVIE

Contact
https://nightgaunt.bandcamp.com/releases
www.facebook.com/bloodrockrecordsitaly
<<< indietro


   
Opeth
"Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheatre"
Riccardo Andreini & Bramasole
"Come Polvere"
Stonewall
"Never Fall"
Dewfall
"Hermeticus"
Woebegone Obscured
"The Forestroamer"
Stins
"Through Nightmares and Dreams"
Wyatt Earp
"Wyatt Earp"
Finister
"Please, Take your Time"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild