Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Neuronia
:: Neuronia - The Winter Of My Heart - (Neuronia Records - 2008)
Purtroppo, non è difficile ammettere che stiamo vivendo sotto una nuova terribile forma di dittatura. Un regime invisibile e subdolo, dove il nostro leader incontrastato è il denaro, che ci rende schiavi dell’iper-produzione, che manovra ogni nostra scelta solo per il guadagno che ne potremmo ricavare.
Questo triste fenomeno è arrivato a colpire anche la musica: non mi riferisco solo a quel settore più commerciale di artisti che riempiono i loro CD ricchi di banalità e dal pensiero sintetico e sterile. Ma anche a gruppi di nicchia che si definiscono alternativi, che lavorano sodo con le loro idee originali, ma che per realizzare il proprio lavoro subiscono le decisioni del proprio produttore.
Per fortuna nel mondo c’è chi sceglie di farcela da solo, con i propri mezzi. Mi sto riferendo ai polacchi Neuronia e alla loro Neuronia Records. Con il loro primo album “The Winter of My Heart” si sono presi tutta la libertà di cui avevano bisogno e hanno realizzato un lavoro personalissimo con dieci brani inediti, una cover e una trasposizione in musica di un vecchio poema.
Il quartetto direttamente da Varsavia propone un metal dalle svariate sfaccettature difficile da inquadrare in un settore specifico. Un mix che supera le barriere del tempo conciliando l’heavy con il punk, il thrash con l’hardcore, con un occhio al presente e alle nuove tendenze.
Dopo vari avvicendamenti dei membri e due demo prodotte, il gruppo sembra aver trovato la sua stabilità e un sound più duro e dinamico con l’attuale formazione formata da: il cantante Tomasz “Acid” Nowak, il chitarrista Michal “Misiek” Rogala, il bassista Dominik Beska e il batterista Lukasz “Chief” Szewczyk.
Il Cd graficamente è molto accattivante e curato in ogni minuzioso punto: dalla copertina al retro, passando per il libretto, ricco di foto, ringraziamenti e i testi delle canzoni, dettaglio che ritengo molto importante in un CD.
Nell’ascolto i particolari più interessanti e determinanti sono il cantato che a tratti ricorda l’immenso Lemmy “Bubbone” Kilmister dei Motorhead e le atmosfere che il gruppo riesce a creare con registrazioni di sottofondo come soldati in parata in “March od the damned”, sciami di insetti in “Mad druids dance”, piagnucoli di neonati in “Satan’s call” o un temporale in “Freedom”.
Sarà perché è il primo CD che ricevo gratis direttamente dalla band senza passare dal mio boss o forse perché sto vivendo uno strano periodo, ma questo album mi ha lasciato il segno e concesso molti spunti di riflessione. Forse è solo una mia impressione ma spero che questa recensione possa mettere in moto il cervello di tutti quelli che la leggeranno.
Voto:7/10
Jetraxim

Contact
www.neuronia.pl
www.myspace.com/neuronia
neuronia@o2.pl
<<< indietro


   
Raging Fate
"Gods of Terror"
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild