Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Ć - '





Reviews - Nerodia
:: Nerodia - Prelude to Misery - (Revalve Records - 2013)
Esce per la Revalve Records “Prelude to Misery”, nuovo ep dei thrash/blacksters romani Nerodia contenente cinque tracce. La scena capitolina ha una tradizione indiscussa in campo “oscuro”, e questo combo relativamente giovane si presenta con una formazione rinnovata che vede Marco Montagna dei Doomraiser alla chitarra e di David Folchitto degli Stormlord alla batteria affiancare il fondatore Giulio Serpico Marini e il bassista Ivan Contini. Un fattore caratterizzante del quartetto è quello di suonare proprio come vecchio e nuovo messo insieme, con la rozzezza di Possessed, Destruction e Necrodeath accoppiata ai Dissection o a qualche act della scena black dei nineties e, perché no, ai nostrani Necrodeath. In effetti l’italianità (e ancor più la romanità) è tradita dal parlato di “Self Sick Madness”, ma anche dal tipico gusto melodico dell’evocativa “Dead End Procession”, in cui la chitarra disegna con il suo riffing serrato la linea portante in pieno stile black, per poi firmare un arpeggio che è il vero traghettatore della track. Un ep che gioca fortemente sui passaggi descrittivi, come la processione nera di “The Birth of the Dragon” ben sottolineata dalle rullate di Folchitto, o la cover del capolavoro della seconda incarnazione dei Mercyful Fate, “The Uninvited Guest”. Due parole sulla cover: tempo fa mi chiedevo perché King Diamond e soci non venissero mai coverizzati. Poi, con l’espansione a macchia d’olio del black mi sono pentito amaramente di aver espresso simili desideri, la cui realizzazione più prossima resta – manco a dirlo – la suite “Mercyful Fate” ad opera dei tanto bistrattati Metallica. Ditemi quello che volete, ma dopo aver sentito una versione spompatissima di “At The Graves” fatta da non ricordo più chi, mi sono detto ancora una volta che è dura per qualsiasi blackster riuscire ad eguagliare l’estro del Re Diamante. Chiusa la parentesi vagamente polemica, devo in realtà osservare che il lavoro fatto dai Nerodia non è affatto male, complice anche la buona imitazione del fraseggio di Denner, imprescindibile motore pulsante della sezione solista dei maestri danesi. Va beh, dovevo recensire i Nerodia, e mi sono imbarcato in una filippica sulle cover dei Mercyful Fate, che sto riascoltando a pieno regime proprio in questi giorni… sarà anche merito dei Nerodia, no? Tra l’altro, confesso che una buona spinta a recensire questo disco l’ho avuta dalla nota promozionale dell’etichetta che segnalava la presenza della cover nella tracklist, quindi è chiaro come certe pulsioni prima menzionate siano dure a venir meno. Come sempre, ciò che posso dire è che attendo la band al varco del full length, in modo da confermare i buoni spunti qui emersi!
Voto: 7/10
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/nerodiaband
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild