Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Moonspell
:: Moonspell - Extinct - (Napalm Records-2015)
Con ogni nuovo album i lupi di Lisbona hanno sempre cercato di proporre qualcosa di nuovo ai propri fan. Si è passati dal black al folk, dal doom al gothic senza però mai trovare e stabilire con precisione un genere musicale. Molta gente pensa ancora che Ribeiro e company si siano solo adattati alle esigenze di mercato ma, da loro appassionato, credo di poter contraddire quest’affermazione. Non dimentichiamo che negli anni sono stati rilasciati dai portoghesi capolavori come Irreligios, Sin/Pecado e Night Eternal, mica bruscolini. Ultimamente con Alpha Noir il quintetto aveva creato un connubio tra soft e dark riuscendo nellaimpresa solo in parte. Tre anni dopo sempre su Napalm Records il trademark sembra essere sempre lo stesso sul nuovo full-length Extinct. The Future Is Dark,Domina, Malignia sono i cavalli da battaglia di quest’album senza però, mettere in ombra quasi tutte le restanti e splendide tracce (forse Medusalem nonostante i tratti arabeggianti non tocca il top, ma qualche brano malriuscito ci deve pur essere). Il maestro Seth Siro Anton incornicia a meraviglia questo cd con una delle sue tipiche cover made by Photoshop, che però rispecchiano appieno il concept dei Moonspell. Strano a dirsi ma tra un po’ vedremo sullo stesso palco in Europa e in America i SepticFlesh e i Moonspell per una splendida tournee. Iil cuore di lupo batte ancora.
Voto: 7,5
Fedele Straniere

Contact
www.facebook.com/moonspellband
ww.napalmrecords.com/
:: Moonspell - Memorial - (SPV - Audioglobe)
È davvero difficile parlare male dei Moonspell, band che in tutto l’arco della sua carriera fra alti e bassi (bassi, c’è da dire, che il 99% delle band in circolazione vorrebbe avere come top nella loro vita artistica) ha fatto la storia di un genere (chiamiamolo per capirci gothic metal, definizione da prendere in maniera molto, ma molto ampia) all’interno della scena estrema della musica da noi più amata. Memorial ultimo nato in casa portoghese ha tutti gli stilemi che hanno fatto grande la band, melodia tipica di una band dal cuore latino, furia di una band estrema e soluzioni artistico/compositive tre spanne sopra la media. Non sto qui a citare brani migliori o peggiori non c’è ne assolutamente bisogno basta solo che sappiate che siamo davanti ad un cd di elevata fattura , di sicuro non il migliore della loro carriera, ma al di sopra di almeno 20 scalini alla merda che circola attualmente. Consigliatissimo a tutti, saranno euri spesi davvero per bene, fidatevi.

Fabio Calandrino
:: Moonspell - Night Eternal - (Spv/Audioglobe)
Dopo quel mezzo passo falso costituito da “Under Satanae” ecco finalmente un vero nuovo CD da parte della band lusitana per eccellenza. Mi riferisco ai Moonspeel. Il nuovo album è intitolato “Night Eternal” e ci regala una band davvero tonica e dinamica. Vedete qualche volta i Moonspeel si sono lasciati andare volentieri a un sound claustrofobico e non comunicante. Questa volta, grazie al sapiente producing di Tue Madsen, i Moonspell sono più terreni, diretti e concreti. Così che i brani scorrono più morbidamente e con meno fatica rispetto a certe prove del passato. E anche quando cercano l’effetto riescono sempre a trovare il classico bandolo della matassa per farsi riconoscere grandi cocker. Posso avanzare un’ipotesi di lavoro un po’ spinta? Qui i Moonspeel riescono a trovare il giusto equilibrio fra esigenze black metal e gotiche.

S.V. (meglio ascoltare l’album piuttosto che…)

Emanuele Gentile
:: Moonspell - Under Satanae - (Spv/Audioglobe)
Ero davvero felice: ecco il nuovo album dei Moonspell! Invece, si tratta della ristampa del loro album “Under The Moonspell” con svariate out-takes a corollario… Insomma, una bella presa per i *** ! C’era bisogno di rimestare nei fondi di magazzino per realizzare un prodotto di scarso interesse? Il problema è che l’etichetta non aveva annunciato bene il “quid” della faccenda e solo un attento esame della tracks-list mi ha permesso di scoprire l’arcano. D’accordo i neofiti del metallo saranno contenti in quanto potranno scoprire perle del passato, ma questo “mare magnum” di ristampe che sta invadendo il mercato non è forse segno di crisi di creatività?

Emanuele Gentile
<<< indietro


   
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"
Die! Die! Die!
"Charm. Offensive"
I Sileni
"Rubbish"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild