Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Merry Go Round
:: Merry Go Round - Merry Go Round - (Black Widow - 2015)
Tutti a cavalcare la tigre del retro-rock, anche quelle etichette che in parte negli anni 90 ne avevano decretato il precoce pensionamento (è paradossale il caso della Earache che oggi i soldini se li fa con Rival Sons). Sicuramente sul carro dei vincitori non ci sono saliti i tipi della Black Widow di Genova, perché loro la barca non l’hanno mai abbandonata, anzi sono rimasti a guidarla anche in marosi ben più agitati di quelli attuali. Senza nulla togliere alle punte di diamante del genere (Graveyard, Kadavar, Blood Cerimony e, soprattutto, Witchcraft) il resto non è che sia tutto sto granché, perché se non devi suonare un genere originale (e il retro-rock non lo è per ovvie ragioni) almeno fallo in modo convincente e ricco di passione, e questo non sempre capita. Le band della Black Widow hanno invece tutte queste caratteristiche, non ultimi i Merry Go Round da Pontedera, che di punti ne danno alle altre band che affollano la scena musicale odierna. Chiariamo una cosa, i MGR non sono gli ultimi arrivati, nascono dalle ceneri dei The Storks (fondati nel 1985), che qualche soddisfazione prima delle scioglimento se la son pure tolta. Una costola dei The Storks (Michele Profeti e Stefano Gabbani) è confluita poi negli Standarde, salvo poi richiamare i vecchi compagni di avventura dando inizio alla nuova band nel 2012. La line-up attuale dei MGR vede nelle proprie fila: Martina Vivaldi – vocals, Renzo Belli – guitar, Sandro Vitolo – guitar, Michele Profeti – hammond organ / mellotron / moog, Stefano Gabbani – bass e Sandro Maccheroni – drums. Con questa formazione è stato pubblicato l’esordio omonimo, ricco di suggestioni hard rock, psych e progressive. Dovendo scavare nell’enciclopedia del rock per trovare dei riferimenti stilistici a cui paragonare i toscani, i primi che mi vengono in mente sono gli Affinity. I nostri connazionali riescono a fondere al meglio tutte le tre componenti citate sopra, così come facevano i britannici (che dalla loro avevano anche una vena folk che ai MGR però manca), e inoltre la voce femminile ha un ruolo centrale, così come capitava a quella di Linda Hoyle (tornata quest’anno con il suo secondo album solista, The Fetch). “Dora’s Dream”, posta in apertura, mette subito in chiaro che il passato firmato Standarde è solo un ricordo, la nuova linea è sicuramente più solare e mainstream. Ci pensano poi i brani successivi a far emergere una vena psichedelica a fricchettona che agli autori di Curses And Invocations mancava. Merry Go Round è un ottimo esordio, non perfetto, ma in cui tutto comunque funziona al meglio, peccato che il mercato nazionale non riesca a fungere da cassa di risonanza per questa e altre realtà, così come avviene in altri Paesi come la Svezia, altrimenti i MGR se la giocherebbero alla pari con tanti nomi più blasonati.
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.facebook.com/merrygoround2013
www.blackwidow.it
<<< indietro


   
Banana Mayor
"Primary Colors Part I: The Red"
Deflore
"Epicentre"
Where The Sun Comes Down
"Welcome"
Lo Fat Orchestra
"Neon Lights"
Eyelids
"Endless Oblivion"
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild