Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Malevolent creation
:: Malevolent creation - Invidious Dominion - (Massacre – 2010)
Rieccoli qua i Malevolent Creation, a tre anni dall’uscita di Doomsday X,il gruppo ci riprova con Invidiosa Dominion, il suo undicesimo full-length. Dopo chilometri e chilometri in tour, un paio di raccolte e un dvd, la band ci propone un disco che non si discosta dal suo predecessore e da tutti i lavori più recenti. Tetragono, compatto, violento e poco fantasioso. La formazione, sempre cristallizzata intorno alla figura del padre-padorne Phil Fasciana, vede coinvolti Brett Hoffmann, Gio Geraca , Jason Blachowicz e Gus Rios, ma i cambiamenti rispetto al passato prossimo non si notano. Nei suoi 35 minuti la band cerca lo scontro diretto, i riff death\\thrash sono da sempre il marchio di fabbrica della band, peccato che ancora una volta non ci sia traccia di quelle atmosfere oscure che avevano caratterizzato i primi due lavori. Neanche la presenza di Erik Rutan dietro la consolle riesce a risollevare le sorti di questo disco alla lunga monotono. In conclusione si tratta di un disco di routine, buono per tenere viva l’attenzione nei confronti della band e garantire così occasioni live. Sufficiente.
Voto: 6/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/malevolentcreation
:: Malevolent creation - The will to kill - (Nuclear Blast - 2002)
Un nuovo capitolo si aggiunge alla saga violenta chiamata Malevolent Creation.\" THE WILL TO KILL\" in tutta la sua durata non presenta un momento di cedimento, e mentre i pezzi scorrono via martellanti si assapora in pieno il gusto di quel death metal old school che ci si aspetta da un gruppo di tale spessore.
Nuovo ingresso in formazione dietro al microfono di Kyle Simons ,scelta che si rivela molto azzeccata; il lavoro si pregia di una sezione ritmica da apnea,senza però dover ricorrere a tempi esageratamente veloci e inoltre ,dal canto chitarristico ,si apprezzano gli assoli che come un proiettile trapassano i pezzi senza distogliere l\'attenzione e appesantire l\'ascolto: da segnalare la presenza su \"Assassin Squad\" del grande James Murphy con il suo inconfondibile suono a supporto dei comunque ottimi Fasciana & Barret. In definitiva un disco prossimo alla perfezione che consiglio vivamente a tutti i veri Headbangers e a tutti i praticanti del disturbo alla quiete pubblica.

RR
<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild