Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Mad Shepherd
:: Mad Shepherd - Monarch - (Autoprodotto - 2014)
Ve lo dico subito, “Monarch” mi è piaciuto. Sì, perché a fronte di tanti dischi che meritano, ma più spesso impongono, attenzione, sono riuscito ad ascoltarlo senza pormi troppi problemi. Senza dirmi cose tipo “qui c’è un rimando a…”, “bello quest’assolo”, “quanti pezzi mancano” o peggio, “come si chiama questo pezzo, che arriva dopo una noia mortale?”. Insomma, sono riuscito ad ascoltare “Monarch” senza pensare per forza a che tipo di recensione avrei scritto in merito, e questo è già un punto di partenza: difficile che accada, per una band al primo ascolto. Dimenticavo in effetti di dirvi che i romani Mad Shepherd sono un gruppo in cui convivono idealmente due anime, quella che chiameremo per facilità “Soundgarden” (rappresentata da brani dal calibro dell’opener “Sick man of Europe”) e quella che definiremo per convenzione “Fu Manchu” (ben incarnata dalla title-track/singolo “Monarch”). E non cominciate con la solfa della “mancanza di originalità” e della “inesistente necessità di riproporre certe cose a vent’anni di distanza”, perché siete gli stessi che sbavate segretamente alla minima progressione thrash metal che sembra ripiombata direttamente dal 1985, salvo poi commuovervi all’ascolto di quella pentatonica grossa e piena di groove che sorregge una voce ipnotica secondo i dettami della premiata ditta Iommi/Osbourne. Senza avere la minima intenzione di polemizzare, voglio solo sottolineare come “Monarch” sia un disco vero, di quelli che sono mancati in Italia al momento giusto, proprio quando la scena “alternative” aveva la possibilità di acquisire credibilità anche all’estero e non limitarsi alla ristretta cerchia del Belpaese. Attenzione, con questo non voglio dire minimamente che si tratti di un lavoro fuori tempo massimo, da etichettare come “occasione mancata”, quanto invitare al supporto delle realtà nostrane, specie quando ne vale la pena, eccome. Costruito secondo lo schema di un concept sulla modernità – ma in fondo, quale disco non è un concept sulla propria contemporaneità – l’album dispone di quell’invidiabile capacità di sintesi che comprime le potenzialità musicali della band in dieci pezzi e trentasette minuti, senza che appunto il tutto appaia esageratamente prolisso o ridondante. Certo, manca ancora quel guizzo alla Kyuss, quel tocco di decadenza irreversibile alla Alice In Chains, ma sfido chiunque a non riconoscere la bontà della verve compositiva dei romani, che riportano con un solo tocco di plettro la mente e lo spirito all’epoca del grunge a stelle e strisce e lo fanno bene, dannatamente bene. Su tutto, la verve vocale di Stefano Di Pietro, sorta di Scott Hill ripulito o di Chris Cornell senza i guizzi in acuto che ne hanno reso leggendarie le gesta, e tuttavia presenza imprescindibile all’interno dell’album, insieme alle distorsioni acide, alle chitarre liquefatte ed evocative, alle ritmiche sagaci e a quanto altro contribuirà a far grandi i Mad Shepherd, un giorno o l’altro.
Voto: 8,5/10
Francesco Faniello

Contact
www.madshepherd.com
www.facebook.com/MadShepherdOfficial
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild