Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Lost Dimension
:: Lost Dimension - A New Era - (Autoprodotto - 2015)
Attivo dal 2011, il progetto Lost Dimension nasce da un’idea di Gianmarco Borgia e Domenico Cinalli. La band propone da subito un interessante Prog Metal con tematiche molto particolari, come le possibili spaccature spazio-temporali nella nostra dimensione. Pubblicato l’Ep “Another Dimensional Crack” (2011), dopo alcuni cambi di line-up i Lost Dimension trovano finalmente la sincronia tra i componenti e arrivano a pubblicare il primo full-length, “A New Era” nel 2015. Il disco è composto da 5 tracce, alcune delle quali però sono divise in più parti: la seconda “A New Era” (divisa in 7 parti) e l’ultima “Limitless” (divisa in 5 parti). Nel profilo Facebook, la band cita tra le ispirazioni/influenze: Dream Theater, Symphony X, Tool, Nobuo Uematsu e la musica classica. Comunque sia – a parte Nobuo Uematsu e la musica classica – brano dopo brano, ma soprattutto nelle due tracce citate, si scorgono le influenze dei Dream Theater (soprattutto nelle chitarre) che si alternano con i Symphony X mentre duettano con i Tool (per gli ‘esperimenti’ sonori) con qualche apparizione di growl tanto per gradire. No, non sono pazzo: ascoltare per credere! Spetta a “Insurrection” aprire le danze, un buon brano di Prog Metal in cui intravedo anche i mai troppo lodati Shadow Gallery, per i cori e le melodie. Passiamo alla successiva traccia, la title-track (divisa in ben 7 parti): qui la band si ‘diverte’ alternandosi in diverse sfumature e umori – alternandosi e sperimentando con un bel mix delle proprie influenze/ispirazioni. Bravi, nonostante la lunghezza del brano non mi sono annoiato (grazie ai tanti cambi di tempo). “Distorted Perception” è più delicata nella prima parte, per poi alterarsi con suoni più duri e infine ritornare ad essere una traccia dolce. Chitarre più dure esordiscono (nello stile più vicino ai Tool) anche in “The Cube”: molti i cambi di tempo e di atmosfere, da ‘sottolineare’ anche la presenza della voce growl, che si amalgama bene nella ‘storia narrata’. Infine abbiamo la citata “Limitless” (divisa in 5 parti): anche qui la band si destreggia con bravura tra le diverse sfumature e atmosfere, tra le diverse fonti d’ispirazione e idee, aggiungendo anche una parte completamente elettronica e destreggiandosi nei tanti cambi di tempo, sempre raccontando storie fantastiche e allo stesso tempo sognanti. Davvero un lavoro interessante; come prima prova i ragazzi si sono superati, confezionando un disco notevole. Augurandomi di ritrovarli presto, vi invito ad ascoltare e comprare “A New Era”, soprattutto agli amanti del Prog Metal a 360°: ragazzi lasciatevi trasportare, oltretutto è un disco interamente Made in Italy (e autoprodotto).
Voto: 8,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/Lost-Dimension-Project
frueee@yahoo.it
lostdimensionproject@gmail.com
:: Lost Dimension - Another Dimensional - (Autoprodotto - 2011)
Il gruppo italiano Lost Dimension irrompe nella scena del metal con l’EP “Another Dimensional Crack”, un purissimo concentrato di progressive metal diretto e senza molte pretese. Il bassista esegue ritmiche molto profonde e graffianti a grande velocità. La melodia della tastiera accompagna benissimo il contesto dell’EP. Qui il chitarrista dimostra di avere competenze veramente eccelse attraverso una grande alternanza tra ritmiche velocissime ed assoli ben strutturati. Anche Il batterista non è da meno, dato che riesce a suonare sia tempi molto semplici che tempi complessi e ben articolati. Anche il cantante ha una voce dotata di grande grinta e armonia, anche se nella canzone “Kinra” si presentano dei piccoli problemi riguardanti l’intonazione. Sia la copertina dell’EP che il suo contenuto presentano tematiche molto singolari ma interessanti, come le fratture spazio-temporali nella nostra che minacciano il mondo e le nostre vite. Un EP molto tecnico e ben fatto.
Voto: 7/10
Lara Calistri

Contact
www.myspace.com/lostdimensionproject
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild