Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Lord Agheros
:: Lord Agheros - As a Sin - (Autoprodotto)
Dopo un primo CD intitolato “Hymns” i Lord Agheros si ripropongono con il loro album di esordio “As A Sin”. Rispetto a “Hymns” le differenze sono notevoli. Infatti, il gruppo, in realtà una one-man-band, ha effettuato il classico salto di qualità. Se prima l’equilibrio fra la componente gothic e quella black erano altalenanti e grezze, in “As A Sin” la formula comincia ad avere una sua coerenza. Il sound è ora più quadrato e stabile. Ogni brano ha una sua identità ben precisa. Ho notato una predilezione verso sonorità decisamente più gotiche e oniriche di prima. Gli arrangiamenti sono molto più maturi e “lavorati”. In breve i Lord Agheros sono un’entità musicale più matura e maturata. Vediamo cosa ci riserverà il futuro…

www.lordagheros.com

Emanuele Gentile
:: Lord Agheros - As A Sin - (My Kingdom Music - 2008)
In seguito al cambio di label per My Kingdom Music, vede finalmente la luce \"As A Sin\", il ritorno di Lord Agheros, one man band proveniente dalla Sicilia, la cui proposta musicale si riversa in un bell\'ambient/black metal a tinte gotiche, nettamente pervaso da maestose atmosfere cariche di epicità (quest’ultima ulteriormente amplificata nei nove pezzi che compongono quest’ultimo lavoro, decisamente più maturo in quanto ad esecuzione e composizione rispetto al suo predecessore, il quale aveva comunque notevolmente spianato la strada a questo talentuoso artista, portandolo a formarsi un nome più che rispettoso nell’underground nostrano).
La particolarità di questo progetto è che il suo suono è unico e particolare, in quanto estremamente personale ed introspettivo come pochi.
Splendidi i cori, talvolta melodici e sussurrati, talvolta violentemente urlati. Belli anche gli episodi acustici, come per la quinta traccia, in cui ho riscontrato una forte influenza degli Ulver di Kveldssanger (cosa buona e giusta). Superbe inoltre le parti di tastiera, dolce e struggente, come l’intera atmosfera che permea questo lavoro.
Ideale per chi ama la musica di un certo spessore, romantica ed emozionale.
Voto: 8/10
Seelenschmerz

Contact:
www.myspace.com/lordagheros
www.mykingdommusic.net
:: Lord Agheros - Demiurgo - (My Kingdom Music - 2012)
L’Ambient Black Metal è un genere musicale che non mi è mai piaciuto e Lord Agheros, con il suo “Demiurgo” pubblicato per la label italiana My Kingdom Music, non fa altro che confermare la mia posizione verso questa corrente musicale, che definisco logorroica, triste, più scura delle tenebre. Sebbene questo lavoro sia tecnicamente valido e ben registrato, un’ora e quarantadue secondi di musica divisa in due capitoli per un totale di diciassette brani è troppo. “Demiurgo” mette a dura prova l’ascoltatore più accanito del genere Black Metal. Ballate lente, caratterizzate da voci scream che si intrecciano a linee di batteria e chitarra che puntualmente ad ogni metà del brano in ascolto prendono velocità per poi ripiombare nella più scura e triste delle melodie, come nelle montagne russe sali e scendi, risali e riscendi. Con “Erebo”, una sorta di reunion tra fantasmi, si chiude il capitolo uno di questo “Demiurgo”.
“Nyx” apre il secondo capitolo di questo lavoro, completamente strumentale. Una breve intro di quasi tre minuti per poi piombare ancora in uno stato di coma perenne per altri tre minuti con il brano “Oizys”, ballata di sole tastiere e/o pianoforte. Il brano seguente sembra tirare su le sorti di questo oscuro cd perché i suoni proposti in questa song sono più chiari rispetto alla prima parte, sebbene la formula proposta sia sempre la stessa: un brano lento con pianoforte, e uno più allegro con vari strumenti, e così fino alla fine del secondo capitolo.
L’artista mi darà dell’incompetente ma questo lavoro a mio avviso è veramente logorroico.
Voto: 6/10
Leandro Partenza

Contact:
www.myspace.com/lordagheros
:: Lord Agheros - Hymn - (Autoprodotto)
Da un fortissimo amore per sonorità arcane ed epiche nasce il progetto Lord Agheros. I Lord Agheros sono una one man band voluta da Gerassimos Evangelou in attività dal 1999. Ora è venuto il momento di materializzare i propri sogni con un primo CD intitolato “Hymn”. Mai titolo fu più esatto. Infatti, i brani possono essere definiti come il soundtrack di un film del fantastico e dell’epico. I brani hanno un pathos particolare e non intendono essere sfavillanti. Sono piuttosto una riflessione personale su alcune qualità etiche del compositore. Le note di “Hymn” vi conducono in una dimensione del tutto rarefatta e per nulla realistica. Con “Hymn” l’ascoltatore inizia un particolarissimo viaggio mistico… Una bella alternanza di battaglie e melanconie, come la vita...

Emanuele Gentile

Contact
Lord_Agheros@hotmail.it
:: Lord Agheros - Nothing At All - (My Kingdom Music - 2016)
Quinto album per la band dei Lord Agheros, pubblicato per la My Kingdom Music e titolato “Nothing At All”. Un album dal sound ridimensionato e dalle mille sfaccettature, un sorprendente mix di gothic metal, ambient, postindustrial, ma anche elementi di musica classica, il tutto concepito per creare un avantgarde metal mescolato a shoegaze e dark metal. Le undici tracce di questa nuova fatica generano nel complesso un sound originale, con spunti moderni e ricchi di pathos. Atmosfere calde, ben condensate durante il percorso di “Nothing At All”, sono schiarite da spunti melodici che creano una buona sincronia tra tappeti di tastiere e sonate di chitarra classica. Un disco che suona leggero e fluido, caratterizzato da momenti struggenti e malinconici come “On The Shore”, “What We Deserve”, “Final Thoughts” e la traccia di chiusura “Nothing At All”, che lasciano spazio a ballate più energiche e decise come “Mankind Arise” e “Idiocracy”. Questo quinto lavoro dei Lord Agheros vede inoltre uno special guest, trattasi di Federica “Lenore” Catalano che dona il suo contributo alla causa sul brano “Lake Water”, primo singolo dell’album. La band italiana non lascia niente al caso e punta l’attenzione anche alla qualità di registrazione, davvero buona. “Nothing At All” alla fine si rivela un bel pacchetto confezionato e consegnato ai fans in maniera completa e professionale, l’ennesima dimostrazione che l’Italia del Metal c’è ed è ben rappresentata da questi ragazzi.
Voto: 7,5/10
Leandro Partenza

Contact
www.facebook.com/lordagheros
:: Lord Agheros - Of Beauty And Sadness - (My Kingdom Music – 2010)
I Lord Agheros sono ormai degli habitué delle colonne di rawandwild.com. Sin dal demo Hymn i miei “colleghi” ne hanno tessuto le lodi, non riscontrando la mia approvazione. I Lord Agheros mi avevano dato sempre l’impressione di un progetto potenzialmente valido, ma inespresso. Non faceva eccezione neanche l’esordio As Sin. Per questo il mio approccio a questo nuovo e secondo lavoro, Of Beauty And Sadness, è avvenuto con animo particolarmente critico. Non posso nascondere che ho avuto solo conferme durante l’ascolto, tutto ciò che pensavo di questa one-man band si è rivelato veritiero. IOBAS è un disco grandioso e ridicolizza tutto ciò che è venuto prima nella produzione del gruppo. Tutto quel potenziale inespresso di cui parlavo prima finalmente ha avuto la sua consacrazione. Oggi il mix di musica estrema (mi sembra riduttiva la definizione black metal) e suoni mediterranei è perfetto. Merito anche della produzione che finalmente dà il giusto spessore alle note suonate da Evangelou Gerassimos senza, però, far perdere quel feeling underground che ha sempre il proprio fascino. IOBAS è un disco pieno di pathos, drammaticità, oscurità e tradizione (intesa nel senso di storia e folclore). È essenzialmente un concentrato di emozioni che ha pochi eguali in Italia (se estendiamo il discorso alla scena Europea, allora solo la Grecia può contare lavori del genere). Finalmente il progetto è arrivato al proprio compimento, ora non ci resta che attendere le prossime evoluzioni.
Voto: 8/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/lordagheros
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild