Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Infectious Catheter Therapy
:: Infectious Catheter Therapy - Incredible Stories From Daily Humans Life - (Gormageddon/Stygian Crypt – 2010)
Nome chilometrico, Infectious Catheter Therapy, per questa compagine russa. Nata come one-band, piano piano ha visto aumentare il numero dei musicisti coinvolti. Il marciume del nome del gruppo è confermato dalla grottesca copertina firmata da Tony Koel (Waking The Cadaver, Black Dahlia Murder, Putrid Pile). Ma non è tutto puss quello che puzza, in questo disco c’è molta ironia e sregolatezza. Forse anche troppa, perché non sempre risulta un’esperienza entusiasmante sentire su una base grind degli inserti ditastiere power o delle musichete da videogiochi anni 80 (Vic20, C64 o Atari). L\'album, per esempio, si apre con un’intro per poi trasformarsi in una sorta di rap (con tanto di scratch sotto). Ma le stramberie continuano per tutto il disco. Se sia genio o follia non lo so. Quel che è sicuro è che gli stati d’animo dell’ascoltatore variano a seconda dei momenti (in alcuni viene voglia di distruggere il cd). Per quanto concerne la parte più propriamente grind, la band predilige delle soluzioni più lente ad atmosferiche a quelle più veloci e belluine. Certo la mazzata finale dell’ultimo pezzo “Outro (8bit Disco)” non contribuisce a lasciare una sensazione del tutto favorevole nei confronti dell’opera. Ma se siete persone che non amano prendersi sul serio…
Voto: 6,5/10
g.f.cassatella

Contact
http://www.myspace.com/ixcxt
:: Infectious Catheter Therapy - Incredible Stories From Daily Humans Life - (Stygian Crypt – 2010)
Nome chilometrico, Infectious Catheter Therapy, per questa compagine russa. Nata come one-band, piano piano ha visto aumentare il numero dei musicisti coinvolti. Il marciume del nome del gruppo è confermato dalla grottesca copertina firmata da Tony Koel (Waking The Cadaver, Black Dahlia Murder, Putrid Pile). Ma non è tutto pus quello che puzza, in questo disco c’è molta ironia e sregolatezza. Forse anche troppa, perché non sempre risulta un’esperienza entusiasmante sentire su una base grind degli inserti di tastiere power o delle musichette da videogiochi anni 80 (Vic20, C64 o Atari). L\'album, per esempio, si apre con un’intro per poi trasformarsi in una sorta di rap (con tanto di scratch sotto). Ma le stramberie continuano per tutto il disco. Se sia genio o follia non lo so. Quel che è sicuro è che gli stati d’animo dell’ascoltatore variano a seconda dei momenti (in alcuni viene voglia di distruggere il cd). Per quanto concerne la parte più propriamente grind, la band predilige delle soluzioni più lente ad atmosferiche a quelle più veloci e belluine. Certo la mazzata finale dell’ultimo pezzo “Outro (8bit Disco)” non contribuisce a lasciare una sensazione del tutto favorevole nei confronti dell’opera. Ma se siete persone che non amano prendersi sul serio…
Voto: 6,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/ixcxt
www.stygiancrypt.com
<<< indietro


   
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild