Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - In This Moment
:: In This Moment - Black Widow - (Atlantic Records - 2014)
Se si prova ad immaginare una band tendenzialmente industrial metal alle spalle di una cantante dalla personalità molto egocentrica, che sembra derivare dalla scuola pop alla Lady Gaga, il risultato saranno gli In This Moment.
Si nota immediatamente quanto questo gruppo hollywoodiano punti sul suo punto di forza rappresentato dalla bellissima cantante Maria Brink, strategia commerciale molto simile alla filosofia di mercato del genere pop, anche se è innegabile la bellezza della sua voce. Black Widow, ultimo lavoro della compagine statunitense, è il riassunto di questa loro “filosofia di gruppo”. I brani del disco sono strutturati in modo tale da far emergere la voce e darle la massima importanza. Il background è principalmente industrial, duro, martellante e allo stesso tempo melodico e con aggiunte elettroniche, caratterizzato da un’ottima scorrevolezza. La voce assume caratteristiche molto varie, sfiorando molti stili, dallo scream alla voce pulita, ad uno stile molto cadenzato sempre attingente da quella scuola pop di cui parlavo precedentemente. Cioè che caratterizza molto questa band è il geniale mix tra pop, industrial metal e industrial rock alla Marilyn Manson (che, badando allo stile di canto e all’egocentrismo della performance live della Brink, sembra sia proprio uno tra i principali ispiratori degli In This Moment). Il sound generale dell’album Black Widow è molto completo, dal suono delle chitarre al drum set, dalla scelta delle parti vocali all’effettistica sulla voce stessa, ai cori molto ben studiati.
I brani migliori del disco a mio parere sono “Big Bad Wolf”, “Dirty Pretty”, “Sick Like Me” e “The Fighter”.
Questo non è sicuramente un album che amerebbero i “true metallers”, data la strabordante dose di modernità e la poca quantità di metal duro che contiene, ma allo stesso tempo è un ottimo lavoro di sperimentazione, sicuramente di buona qualità.
6.5/10
Antonio Paoillo

Contact
www.facebook.com/officialinthismoment
<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild