Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Impure Domain
:: Impure Domain - HIV parade - (Autoprodotto - 2004)
Rieccoci a parlare degli Impure Domain, ormai alla loro terza release dopo “Progression to Impurity(1999) e “Vivere di Male-The evil within”(2002). Il nuovo lavoro si intitola “HIV PARADE” e segna l’entrata della band nella famiglia della “Male Production” etichetta underground, molto interessata alla musica estrema. Gli Impure Domain sfoderano un sound schizofrenico ed aggressivo, versatile e lunatico, oscuro e complesso di cui “HIV…” ne è la prova più evidente. Un black metal tiratissimo, come nella migliore tradizione dei Darkthrone e dei più recenti Mayhem, senza contare l’influenza degli Aborym, si sposa con trovate post black, industrial e in alcuni punti ambient. Molto buono il lavoro delle chitarre, serrate e serialkilleresche di Xhela e Psykoblaster. Interessante anche la tecnica del “cut up”, tecnica sviluppata dal guru della beat generation William Burroughs, consistente nell’abbattimento delle coordinate spazio/tempo e nella distorsione della normale linearità di uno scritto, creando così un testo particolarmente imprevedibile e d’effetto. Questo particolarità è data anche dalla voce di Angy, che usando sia il pulito che lo scream, accentua questa follia letteraria.
Il demo suona comunque in maniera più black rispetto alla precedente release, certo non mancano i classici elementi techno/industrial, oramai di casa nel sound della band, ma c’è più un discorso black metal di mezzo. In questa terza prova del gruppo foggiano troviamo anche la mano di Mord dei Tronus Abyss che ha firmato due pezzi e della moglie di Angy che ha prestato la sua voce in alcuni brani.
In chiusura, devo proprio dirlo, è un demo favoloso, interessante ed originale, con punte di pura angoscia e terrore. Questo dimostra che nel sud ci sono delle ottime band dal sound fortemente all’avanguardia e degni di interesse. Gli Impure Domain sono fra questi e continuando di questo passo andranno sicuramente molto lontano.

MURNAU

Contact:
www.impuredomain.com
info@impuredomain.com
www.ilmaleproduction.com
<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild