Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - I Compagni di Baal
:: I Compagni di Baal - I compagni di Baal - (Jolly Records/Masterpiece 2012)
Tra l’Italia e un certo tipo di rock, quello progressivo, esiste un forte legame dagli anni ‘70 e questo rapporto viene ancora mantenuto attraverso il lavoro di vari gruppi tra cui i Compagni di Baal.
In questo disco però non troverete solo il rock nella sua forma progressiva ma anche elementi appartenenti al metal, al doom e all’hard rock e se inizialmente la cosa potrà spaventarvi vi consiglio di lasciare da parte le paure e dedicare il vostro tempo a quest’album.
Personalmente ho trovato l’album diviso in due parti; nella prima troviamo “R.i.p”, “L’orrore che abita in me” e “Oltre la luna” dove la chitarra di Daniele Carnali si divide tra ritmiche e assoli che rimandano all’heavy metal e all’hard rock e le tastiere suonate in tutto l’album da Stefan Secli tastierista dell’Impero delle ombre (altro gruppo che vi consiglio di ascoltare) graffiano con accompagnamenti e melodie d’organo Hammond di stampo settantiano.
Con “Tra potere e libertà” si arriva alla seconda parte dell’album, musicalmente più complessa, che riserva alcune sorprese. Il brano “Potere e libertà” dal primo minuto in poi appoggia il suo svolgimento su un andamento “jazzato”, e con “Nell’oscurità” dopo una sezione tra l’hard rock e il progressive, un assolo di moog e passaggi all’unisono di chitarra e tastiera arriviamo a una parte acustica che lancia un assolo di fisarmonica, per poi lasciare la conclusione del brano a un assolo di chitarra. “Sepolto sotto un cielo” si divide tra momenti di calma e momenti di tempesta e contiene a mio parere la migliore interpretazione del cantante Luca Finaurini all’interno dell’album.
Chiude l’album “La danza del sangue”, brano che riassume tutte le caratteristiche della musica de I Compagni di Baal. Da sottolineare l’ottima prestazione di Giovanni Cardellino, cantante dell’Impero delle Ombre, in “R.i.p” e nel brano “Nell’oscurità”.
Voto: 7/10
Enrico Cazzola

Contact:
www.myspace.com/icompagnidibaal
<<< indietro


   
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild