Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Hypersonic
:: Hypersonic - Existentia - (Revalve Records - 2016)
Arriva il secondo album della Power Metal band italiana Hypersonic, il titolo è “Existentia”; è un concept album, basato sull’esistenza dell’uomo prima e dopo la morte (il tutto narrato in 14 brani e circa 70 minuti di musica)! Dopo l’Ep autoprodotto “Inspiration is Transpiration” (del 2008) e il primo full-length “Fallen Melodies” (del 2011), il nuovo disco vanta anche la collaborazione di Michele Luppi (ormai onnipresente nei lavori Power Metal) e Tommy Reinxeed Johansson (Reinxeed, Golden Resurrection). La band di Catania (precisamente di Belpasso) si muove tra un melodico Symphonic Power Metal e alcune sfumature del Gothic – percepibile ad esempio, nella ballad “Embrace Me”, dove addirittura si ha la sensazione di sentire gli Evanescence! In “Living in The Light”, oltre all’alternarsi delle voci (maschile/femminile) si ha la sensazione di ascoltare i Labyrinth – soprattutto nelle tastiere e nelle melodie! “Pilgrim’s Path” è un intermezzo con una nenia in latino; “The Eyes of the Wolf” è il classico brano con la classica cavalcata Power. Insomma, un disco ben suonato e prodotto, che riprende il meglio della storia del Power Metal tricolore (Labyrinth, Secret Sphere, Vision Divine & Co.) e lo riporta ai giorni nostri… e come dicevo qualche riga fa, muovendosi tra l’alternanza della voce femminile di Alessia Rapisarda (con intonazione più classica/operistica) e la voce maschile del batterista Salvo Grasso. Cito volentieri anche Dario Caruso, il tastierista, perché ha svolto un ottimo lavoro (ascoltate!). Purtroppo il promo che ho ricevuto non è completo (mancano 2 o 3 brani), ma pazienza… i requisiti della band sono palesi anche con pochi brani! Secondo il mio modesto parere, “Existentia” è un buon prodotto, peccato però che è uscito in ritardo e l’effetto “già sentito” spesso distrae chi ascolta, per ricordare in quale band ha già sentito quella melodia e/o a quale band assomigliano… per questa ragione, non la prendiamo come una polemica, perché questi sono anche i risultati dei cliché di un genere musicale. Quindi, lettori e lettrici di Raw & Wild, se amate le sonorità sinfoniche e melodiche del power tricolore e non solo, qui c’è tanta di quella sinfonia e melodia (con l’aggiunta di qualche ‘spruzzata’ di gothic alla Evanescence, Within Temptation & Co.), che gli Hypersonic non vi deluderanno.
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/hypersonicband
:: Hypersonic - Fallen Melodies - (Underground Symphony - 2011)
È bello trovarsi davanti a un lavoro pubblicato dall’Underground Symphony, una delle etichette italiane che per prima ha creduto al successo del metal di casa nostra.
Il gruppo in questione è quello degli Hypersonic, band giovanissima siciliana che sforna il suo primo lavoro intitolato “Fallen Melodies”, disco dalle sonorità accattivanti in puro stile Italian Metal, sonorità che in questi anni hanno caratterizzato anche i nomi grossi dell’ambiente, i Labyrinth in primis e poi i Secret Sphere etc. etc. Quindi sin dalle prime note si capisce immediatamente di che tipo di progetto si tratti; tanto power sinfonico accostato da altrettanta melodia.
Ottimo lavoro in chiave di composizione grazie alle belle linee vocali, in particolar modo nei ritornelli gradevolissimi e facili da assimilare.
Unica pecca, che a parer mio rovina un lavoro che potrebbe tranquillamente competere con altri del suo genere, è la produzione. Sono sempre stato dell’idea che la riuscita di un disco è dovuta innanzitutto al suono e alla produzione, che rendono più di ogni altra cosa piacevole l’ascolto. Purtroppo questo “Fallen…”, album dotato di un potenziale elevato specie per chi come me ama questo sonorità, perde terreno proprio per la produzione confusa e ovattata, soprattutto per quanto riguarda la voce ed è un vero peccato, in quanto la vocalist Alessia Rapisarda (chi mi conosce sa benissimo che non amo le voci femminili nel power) è in possesso di un’ottima tecnica, ma anche di un bellissimo timbro possente e abbastanza tondo e anche di una notevole espressività specie nel brano “Rebirth”, il mio preferito.
Comunque questi ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro, specie in chiave compositiva e chissà se col secondo lavoro e acquisendo un po’ più d’esperienza, possano riuscire a migliorare la produzione.
Voto: 7/10
Antonio Abate

Contact
www.myspace.com/hypersonicmetal
:: Hypersonic - Inspiriration Is Transpiration - (Autoprodotto-2008)
Il profondo sud ci regala un caldo e profondo melodic metal, caldo come la bella Sicilia e la bella Catania, città degli Hypersonic. Gruppo formatosi nel 2006, ha dovuto affrontare tante difficoltà nella lineup. Tanti cambi non fanno bene ad un gruppo soprattutto se emergente come loro, ma nonostante tutto i due fondatori Salvo Grasso ed Emanuele Gangemi hanno tenuto duro fino a presentare questo EP che vi sto per recensire. Inspiration Is Traspiration uscito quest’ anno è un mix di grinta e melodia capace di stupire già ad un primo ascolto, il che non è poco. E’ ovvio che c’è ancora tanto da lavorare, per esempio nei cori le voci si sentono distinte l’una dall’altra e non un armonia unica come dovrebbe essere, e a mio parere la chitarra dovrebbe dar più potenza al suono (cosa che può essere risolta con l’ingresso di un chitarrista aggiunto, tanto il mondo brulica di chitarristi….uno ce ne sarà pur…) però io premio le idee di questi giovani ragazzi siciliani. Le basi ci sono, manca solo l’esperienza e tanto, tanto, tanto esercizio Live. Possono arrivare lontano. Le canzoni come già detto danno un ottima impressione. Quella che più merita rispetto a tutte è “Heaven”, quasi in stile Stratovarius con inizio alla tastiera e chitarra per poi continuare con il ritmo incessante e rabbioso della batteria. Bella anche la ballad, che nel melodic non può mancare, “Wings of Life” dove la cantante Alessia Rapisarda riesce a dare il meglio di se con la sua dolce e grintosa voce.
Qualcuno diceva :” Chi ben inizia è a metà dell’ opera”…in questo caso si può dire:”avete le carte per iniziare bene…DATECI DENTRO!!!! E arrivederci al vostro album
Voto:6.5/10
Christian

Contact:
www.myspace.com/hypersonicmetal
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild