Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '





Reviews - House Of Lords
:: House Of Lords - Cartesian Dreams - (Frontiers - 2009)
Ad un solo anno di distanza dall\'eccellente \"Come To My Kingdom\", fanno ritorno sul mercato discografico i mitici \"House Of Lords\", una band che non ha certamente bisogno di alcuna presentazione. Tra l\'hard rock più raffinato ed il rock melodico più accattivante, viene alla luce questo \"Cartesian Dream\", un disco che conferma l\'incredibile spessore artistico di questo insieme di musicisti dalle incredibili doti tecniche. Prodotto e suonato in modo egregio, \"Cartesian Dream\", scorre in modo fluido e dinamico e si lascia apprezzare dalla prima all\'ultima nota. Passando ad analizzare il disco più nel dettaglio, la partenza è affidata \"Cartesian Dreams\", ovvero la title-track, un pezzo dai connotati raffinati che parte in modo armonico per poi sterzare verso uno stile più energico, ma sempre morbido e seducente, \"Born To Be Your Baby\" a seguire, è un componimento più graffiante, dall\'impatto immediato e dai contenuti artistici di notevole livello, \"Desert Rain\" spiazza per le proprie sonorità ruvide e rocciose, ma sempre estatiche quanto idilliache, \"Sweet September\" invece, è il classico brano dotato di una forte intensità e di grande passionalità, dove c\'è posto per i sentimenti e le emozioni. Con \"Bangin\'\" viene dato ampio stazio a sonorità datate e perlopiù tradizionali, ma sempre efficaci, differentemente con \"Never Look Back\" gli House Of Lords puntano su un sound più attuale ed all\'avanguardia ed il risultato è più che eccellente, perché questo risulta in assoluto l\'episodio migliore del disco soprattutto da un punto di vista squisitamente tecnico, cosa palpabile anche in \"The Bigger They Come\", song corredata da splendide cavalcate di chitarra accattivanti e coinvolgenti. Strutturata ed articolata in modo egregio, \"Repo Man\" è una canzone spiazzante, a volte progessive, in altri robusta ed impenetrabile, ma costantemente ipnotizzante, \"Saved By Rock\" si assesta su uno stile tipicamante anni ottanta, con echi di un hard rock assolutamente immortale e la conclusiva \"Joanna\" infine, conferma una cura eccellente degli arrangiamenti. Presente anche il brano bouns \"The Train\" che riassume le peculiarità di un disco che anche se non scopre nulla di nuovo risulta più che ottimo nel proprio complesso.
Voto: 7/10
Maurizio Mazzarella

Contact
www.frontiers.it
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild