Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Heir
:: Heir - Au Peuple De L’Abìme - (Les Acteurs de L’Ombre Productions - 2017)
“L’umanità ha ereditato una terra che non merita!”, con questa premessa, ci/vi vengono presentati i francesi Heir, band formata nel settembre 2015, che offre un metallo disilluso; veloce e pesante allo stesso tempo, oscuro, ma con atmosfere a volte delicate (di contemplazione) e a volte desolate (e fredde)… descrivendo, nei suoi testi, i fallimenti dell’umanità e la sua schiavitù. La band di Tolosa ci propone un Post Black Metal pesante e oscuro, come scrivevo poche righe fa. Come spesso accade con le uscite in edizione limitata della LADLO, potete prendere una delle 1000 copie in digipack e/o una delle 300 copie in LP Gatefold – quindi, affrettatevi, se amate queste sonorità! Per i meno attenti e/o per chi non segue con costanza Raw & Wild, voglio ricordarvi che degli Heir avevamo già parlato nel 2016, per lo split con gli Spectrale e gli In Cauda Venerum… e già li avevamo trovati interessanti! Ma adesso passiamo a Au Peuple de L’Abìme. Come potete già intuire, la band francese utilizza proprio la lingua madre – come da un po’ stanno facendo molte black / post black metal band francesi stanno facendo. Au Peuple De L’Abìme è composto da ben cinque tracce, per una quarantina di minuti di atmosfere oscure e aggressività ritmica – sembra che gli Heir si ispirino alla scena tradizionale Black Metal (e si sente), ma che siano anche influenzati dall’approccio più “moderno/malinconico” che sta spopolando in Francia. La band sembra voler mostrare i muscoli, con velocità e “grezzume” che impazzano brano dopo brano… per lasciarci immergere nei putridi fanghi della scuola Black. Le melodie sembrano essere un “intermezzo” e/o un gradito sospiro, giocando con le atmosfere Post Metal, ma senza esagerare – grazie alla produzione oscura e cruda. Nessun track by track, perché se amate queste sonorità non resterete delusi… come non resterà deluso chi è più legato alla scena tradizionale Black Metal. Prendetelo, inseritelo nel lettore cd e… immergetevi negli oscuri fanghi che questa umanità ci ha riservato!
Voto: 7,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.lesacteursdelombre.net
ladlo.bandcamp.com/album/au-peuple-de-lab-me
www.facebook.com/heirbm
<<< indietro


   
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"
The Outer Limits
"Apocalypto"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild