Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Guruzsmàs
:: Guruzsmàs - Ust a Griz Felett - (Autoprodotto - 2016)
Cosa succede se il psych rock incontra il metal? Invece di darvi una risposta, vi consiglio di inserire “Ust a Griz Felett” nel vostro lettore (vi giuro che non è barese) e ne saprete qualcosa; questo disco, partorito da uno sconosciuto quartetto ungherese, vi proietterà in una dimensione davvero surreale, ma molto piacevole! La musica di questi ragazzi ha anche un qualcosa di mistico, e lo si percepisce sia dalle influenze folkeggianti sia dall’effetto psichedelico che le chitarre e la batteria conferiscono ai singoli brani – un disco davvero eccezionale, credetemi! I brani hanno il doppio titolo, o meglio… sono scritti sia in ungherese e sia in inglese, sono brani interamente strumentali e come scrivevo qualche riga sopra, fondono la natura psych rock con la tipica energia punky e varie sfumature post metal. “Ust a Griz Felett” è un disco molto sperimentale, che va ascoltato più e più volte, per apprezzarne le sfumature e le influenze – ma è un percorso eccitante, che non vi deluderà. Non ho un brano da menzionare, perché è un disco così bello che mi ha sedotto e credo che per un po’ girerà all’interno del mio lettore! Ah dimenticavo, anche le ritmiche sfrenate sono coinvolgenti… in alcune tracce, sembra di ascoltare i System of the Down sotto effetto di acidi o altre sostanze allucinogene; allucinazioni dovute anche dalle chitarre acide, che trasudano tutto quello che ho già scritto. Una delle recensioni più facili che io abbia mai scritto: già, è proprio così! Si scrive tutta da sola e con facilità; è uno di quei dischi che devi solo comprare e ascoltare! Una (sola e) piccola precisazione, non ho mai parlato di originalità, bensì di disco eccitante – ed è quello che ci vuole, per scacciare la monotonia del mercato discografico.
Voto: 8,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/guruzsmas
<<< indietro


   
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild