Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Guns N’ Roses
:: Guns N’ Roses - Chinese Democracy - (Geffen/Interscope- 2008)
Attesissimo questo nuovo album dei mitici Guns n’ Roses: “Chinese Democracy”. Notizie ai naviganti: scordatevi i veri Guns! E’ il solo Axl che cerca di tirare avanti un nome che oramai si è totalmente spento e che francamente stento a credere possa tornare ai bei vecchi tempi. L’album si trascina avanti molto a fatica, in un vortice di suoni ed accordi che sembrano quasi gli stessi. La title track addirittura ha il riff molto molto simile a quello che era lo stile Darkness. Non tutto l’album però è da buttare; ci sono canzoni molto belle che a tratti ricordano i veri Guns: “Better”, “I.R.S.” e “Sorry” hanno tutte le caratteristiche giuste per far comunque apprezzare questo disco. Le prime due sono pezzi tipicamente loro, con la batteria che picchia come una dannata, riff che incidono, grandi assoli contornati dalla solita voce di Axl che sembra in una forma davvero strepitosa; mentre la terza è la classica ballata splendida, di quelle che fanno riempire il cuore di lacrime al solo pensiero di un avvenimento triste. Insomma, gli spunti ci sono, l’album è comunque decente e non da buttar via, però i veri Guns n’ Roses sono tutt’altro. Dobbiamo però tenere in considerazione alcune cose: a volte, chi ascolta tende spesso a far paragoni, ed è del tutto normale credo, ma io ritengo che non sia del tutto giusto. Non tutti gli album possono essere uguali, e non tutti possono avere un enorme successo. Nel caso dei Guns n’ Roses si tende ad accostare una nuova canzone ad altre precedenti, cosa che a mio parere è sbagliatissima. E’ cambiato molto in questo gruppo, sia in termini di anni che di line-up, e sarà sempre più difficile ascoltare ancora canzoni del calibro di “Welcome to the Jungle” , “November Rain” e via dicendo, quindi è inutile far certi paragoni. Probabilmente i Guns n’ Roses non dovrebbero esistere più, ma comunque resta sempre la grinta e la voglia di tornare alla ribalta (e probabilmente di rifarsi un nome più volte infangato dagli atteggiamenti passati della band e dello stesso Axl)di uno dei più grandi showman del panorama rock di tutti i tempi. Con questo concludo dando tutto il mio rispetto al musicista Axl Rose.
Voto:6.5/10
Christian

Contact
www.gunsnroses.com
<<< indietro


   
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild