Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Godgory
:: Godgory - Resurrection - (Metal Mind - 2015)
Qualche anno fa, con la ristampa di Way Beyond, la Metal Mind aveva riportato alla mia memoria i Godgory. Persi nei miei anni 90 (Shadow\'s Dance del 1996 fa bella mostra di se nella mia collezione), gli scandinavi hanno terminato (momentaneamente?) il proprio cammino artistico con un sound gotico di matrice Tiamat, cosa che non si sarebbe potuta preventivare con Ressurrection, penultima pagina della loro storia. A differenza del suo successore, questo lavoro del 1999, appare più rivolto verso soluzioni di stampo teutonico (Crematory?), in cui la melodia spadroneggia sulle parti più estreme, ricamando panorami dal fascino decadente e, qualche volta, insano. Come tutti gli album di transizione presenta degli aspetti non propriamente convincenti, poiché la band si trova a metà del guado. Il sottoscritto preferisce di gran lunga i lavori che l’anno preceduto e seguito, però questo non significa che Ressurection sia spazzatura, anzi il livello del songwriting è elevato, peccato per la disomogeneità con cui è stato assemblato, che lo fa apparire una sorta zibaldone delle tendenze musicali di fine secolo. Ascoltatevi, però, la lunga titletrack e ditemi se questi ragazzi di Karlstad non ci sapevano fare. Degne di nota anche le doomy \"Crimson Snow\" and \"Princess of the Dawn\". La ristampa della MM non offre nulla di più rispetto all’originale, anche la bonus track “Conspiracy Of silence” era presente nella prima edizione, certo il formato in digipak esalta la stupenda copertina! In definitiva questo disco vi permetterà di tornare in possesso di un discreto album, senza dover necessariamente far ricorso al mercato dei collezionisti. Perché questa è una band per collezionisti, non per amanti superficiali del death metal!
Voto: 7/10
g.f.cassatella

Contact
http://godgory.rules.it/
www.metalmind.com.pl
:: Godgory - Way Beyond - (Metal Mind - 2009)
La ristampa da parte della Metal Mind di Way Beyond, ultimo lavoro degli svedesi Godgory, riporta sotto le luci dei riflettori una band e, soprattutto, un album finiti troppo presto nel dimenticatoio. Nati nel 1992 a Karlstad (Svezia) per volontà del batterista Erik Andersson e del cantante Matte Andersson (nessun legame di parentela fra i due), i Godgory ci hanno lasciato in eredità ben quattro album editi tra il 1994 e il 2001 (Sea of Dreams, Shadow\'s Dance, Ressurection e Way Beyond (sono 3 non 4)). Parte integrante di quella che era la scena estrema svedese dell’epoca, rimasero coinvolti anche loro nella voglia di evolvere il death metal sound che colpì più un di un gruppo nella seconda metà degli anni novanta. I nomi sono i soliti: gli Entombed (death ‘n’ roll), Pestilence (death con suoi space), Fear Factory (death e industrial), Tiamat (death e psichedelica gotica). Proprio questi ultimi hanno influenzato in modo importante i Godgory, basta ascoltare la prima traccia di Way Beyond, “Final Journey”, per rendersene conto. L’album contiene otto brani, di cui due nuove versioni di canzoni presenti nei primi tre album della band (la title track tratta da \"Sea of Dreams\" e \"Tear It Down\" da Shadow\'s Dance), che pur non mentendosi sui livelli qualitativi della stupenda “Final Journey”, rappresentano l’unica vera alternativa ai Tiamat. In bilico tra atmosfere lisergiche di stampo pinkflodyano e decadenza gotica, Way Beyond contiene brani dal grande potere evocativo come \"Another Day\". Se amate un certo tipo di death metal “evoluto” non potete far a meno di questo album nella vostra collezione. E poi in tempi in cui le reunion spuntano come funghi, vuoi vedere che…
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact
http://godgory.rules.it/
www.metalmind.com.pl
<<< indietro


   
Heir
"Au Peuple De L’Abìme"
Der Blutharsch And The Infinite Church Of The Leading Hand
"What Makes You Pray"
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild