Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Fungus
:: Fungus - The Face Of Evil - (BloodRock Records – 2013)
Nuova uscita per la BloodRock di Enrico Spallarossa, questa volta tocca ai genovesi Fungus che, terminata la gavetta fatta di autoproduzioni, arrivano sul mercato con un cd perfetto in ogni sua componente. Se la splendida copertina richiama subito l’attenzione di chi si trova a che fare con questo The Face Of Evil, sono sicuramente le 10 tracce dell’album a scavare un solco netto tra i Fungus e le altre band che bazzicano nel panorama nostrano. I Fungus sono oggettivamente una delle migliori realtà del panorama retrò rock, termine che va inteso nel senso più ampio, in quanto nella musica dei nostri convergono il progressive, il rock, la psichedelia e il folk. Se gli ingredienti sono quelli già usati, se non abusati, da altre band, nel pentolone dei Fungus il tutto raggiunge un amalgama e un sapore unico. Basti pensare all’omonima song posta in apertura, in cui il progressive più canonico si sposa con delle suggestioni teatrali di stampo Savatage, soprattutto per il lavoro dell’ugola Dorian, che ricorda non poco quella del grande Jon Oliva. Un delicato clavicembalo introduce “Gentle Season”, nella quale la band mette in mostra una inattesa vena medioevalegggiante, per una ballata dal fascino bucolico che mi ha ricordato gli Orne e i Velvet Underground (per alcune soluzioni vocali). Ancora gli Orne fanno capolino in “The Great Deceit”, merito ancora una volta della voce calda di Dorian. Se la prova del vocalist è quella più eclatante, non va sottovaluta però la perizia degli altri membri della band (Alejandro, Zerothehero, Cladui e Cajo): infatti questi ragazzi riescono a muoversi in modo disinvolto tra i vari generi citati prima, senza che però il risultato finale possa apparire disomogeneo o caotico. Una vera sorpresa, uno dei migliori album del 2013, frutto del talento di unacompagineche ha tutte le carte in regola per poter ben figurare al cospetto dei vari Graveyard, Kadavar e compagnia fricchettona!
Voto: 8,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.fungus-project.net
www. bloodrockrecords.blogspot.it
<<< indietro


   
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"
The Sade
"Grave"
The Charm The Fury
"The Sick, Dumb and Happy"
Zora
"Scream Your Hate"
LoboLoto
"Even The Stones Fall"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild