Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Funeral Marmoori
:: Funeral Marmoori - The Deer Woman - (Minotauro - 2015)
Rieccomi alle prese con una band del mondo sludge/stoner: questi sono i Funeral Marmoori e nascono nel 2008 a Firenze, pubblicano il primo disco nel 2012 (dal titolo “Vol. 1”) e dopo i (classici) cambi di line-up, la band ritorna con il nuovo “The Deer Woman”. Bene, andiamo a cliccare il tasto play… e ad aprire le danze abbiamo la title-track, con cui veniamo subito catapultati in un mondo di musica psichedelica e riff di matrice seventies! Stesso discorso nelle tracce successive: “Last Sip” (ad esempio) va ascoltata con cautela – possibilmente lontana da alcool e droghe (anche leggere) – perché può causare trip mentali; però vi invito ad ascoltarla magari di notte, con candele che illuminano la stanza, sorseggiando un buon vino (o birra) e fumando… ehm no, no! Avevo detto lontano da alcool e droghe – o almeno provateci. Ascoltando per intero “The Deer Woman”, è evidente l’amore per le sonorità seventies; è palese e gradita l’influenza progressive, soprattutto nelle tastiere, nonché l’amore per le sonorità psichedeliche, che ben si sposano con i rallentamenti del doom/sludge proposto dalla band. Davvero interessante anche “Petronica”, dove le influenze prog sono più palesi, e si esplicano nei duelli di tastiere (nettamente prog, appunto) e delle chitarre, un brano di altri tempi! Infine, ‘last but not least” la cover di “Profanation” (dei mai troppo lodati Death SS), che non sfigura in questo incredibile lavoro, un disco che, anche se non inventa niente di nuovo, si fa apprezzare per la passione che questi giovanotti fiorentini (2 loschi maschietti e 2 losche femminucce) provano e dimostrano per queste sonorità. La copertina è acida e ‘strana’, ma si sposa perfettamente con il sound dei Funeral Marmoori. Un ultimo consiglio: “The Deer …” va preso con cautela, l’uso prolungato può causare trip mentali e allucinazioni varie… al diavolo! Alzate il volume e lunga vita al rock psichedelico.
Voto: 8,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/Funeralmarmoori
:: Funeral Marmoori - Volume 1 - (BloodRock Records\\Black Widow Records – 2012)
Ancora un ottima doom metal band proveniente dallo Stivale. I Funeral Marmoori sono un quartetto (Giulio – chitarra e voce, Marco – basso, Nadin – farfisa e tastiere, Fabio – batteria) di origine toscana nato nel 2008. Quanto contenuto in Volume 1 mostra una band, che per quanto sia solo all’esordio, ha già un propria personalità. Infatti il sound di questi ragazzi, pur poggiando le proprie basi su un doom tipicamente italiano di ispirazione paulchainiana (si può dire?), ha un suono abbastanza originale, soprattutto per merito della presenza delle tastiere “acide” di Nadin, sicuramente più psichedeliche rispetto a quelle registrate nella maggior parte dei dischi doom. Dovendo tirare fuori un nome, citerei quello di Mr Doug Ingle degli Iron Butterfly. I puristi del doom non si spaventino, già il trittico iniziale mette in chiaro (o in oscuro?) che i FM sono doom al 100%. La song omonima, posta in apertura, pare una versione ravveduta di “Black And Violet” dei Death SS. “Garden Of Doom” ci riporta su coordinate più vicine al sound contaminato dagli IB di cui parlavo prima, sarà un caso quel garden nel titolo? “Drunk Messiah” ci va giù pesante, un vero macigno! Sarà un genere depresso il mio amato doom, ma un titolo come “Lorenzo Lamas” spariglia le carte in tavola. “Black Rooster”, mi ha ricordato in certo qual modo gli ultimi Cathedral, non tanto nei suoni quanto nello spirito. Ma il meglio lo troviamo nella coda dell’album, “Come With Us”, il brano con il maggior appeal prog, chiude alla grande questo lavoro, lasciando presagire interessanti sviluppi futuri. Doom on!
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/funeralmarmoori
www.bloodrockrecords.com
www.myspace.com/bloodrockrecords
www.blackwidow.it
<<< indietro


   
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild