Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Filippo Landi
:: Filippo Landi - Upside Down - (Red Cat Promotion Inst Fringe - 2016)
Una copertina bianca e un ragazzo sospeso, che si regge ad un pianoforte, sottosopra! Lui è Filippo Landi, nato nel 1995 a Firenze e diplomato in pianoforte, selezionato nel 2014 da Roberto Cacciapaglia, compositore italiano, per un seminario nella sua scuola, la Educational Music Academy per giovani pianisti compositori… nel 2015 firma il suo primo contratto discografico con l’olandese Dox Records. Con questa collaborazione, Filippo crea “Upside Down”, una raccolta di 13 brani per pianoforte (e per l’anima) scritti tra il 2012 e il 2014; le composizioni nascono come improvvisazioni e per l’amore delle colonne sonore, racchiudendo piccole storie della vita, sensazioni profonde che, complice la timidezza, Filippo ha saputo tirare fuori solo grazie alla musica. La musica è emozione e reazione, e il titolo dell’album indica proprio questo vortice di sicurezze ed insicurezze vissuto durante l’adolescenza di Filippo; è un sotto-sopra continuo in cui l’unico vero appiglio è stata la tastiera del pianoforte – e rieccoci così all’immagine di copertina! Certo, “Upside Down” è un disco fuori dagli standard di Raw & Wild, ma come è già successo in diverse occasioni, diamo la possibilità anche a questo giovane e talentuoso pianista italiano di pubblicizzare la sua musica e le sue emozioni anche in una pagina per metallari! Perché noi metallari, anche se non tutti, non abbiamo una mentalità ristretta… e difatti ci piace esplorare e ascoltare anche brani d’ambiente come i brani che fuoriescono con piacere da “Upside Down”: brani che sembrano fare da colonna sonora a episodi dell’intimità e delle emozioni di vita quotidiana, mentre tutto scorre… tra silenzi e pensieri! Abbiamo 13 brani interamente strumentali, dove capita di percepire lo spettro di Ludovico Einaudi e della scuola classica… ma il disco scorre tra piacevoli e piccoli brividi, senza offuscare le emozioni, regalandoci un buon esordio – che non sfigurerebbe come colonna sonora di qualche cortometraggio o film. Cos’altro aggiungere… beh, se le altre volte ho messo un S.V. ad un disco simile, perché distante dai miei ascolti e da quelli dei lettori di Raw & Wild, Filippo invece riesce a portare via un bell\'otto – complimenti Filippo, sei riuscito ad emozionarmi! È bello ascoltare le tue note e il tuo pianoforte, di notte, con la cuffi… solo io e le tue note – bella sensazione!
Voto: 8/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/fililando
www.filippolandi.it
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild