Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Fiaba
:: Fiaba - La Pelle nella Luna - (Jolly Roger Records/Masterpiece - 2012)
Ritornano i siciliani Fiaba, con il loro quinto full-lenght. “La Pelle nella Luna” è un concept album (ok, non è una novità per la band) attinente alla licantropia, il disco è prodotto dalla “iperattiva” Jolly Rogers Records (che nel frattempo aveva anche ristampato sia “XII L\'appiccato” che “Il Cappello a Tre Punte” in un unico cd). È ormai noto a tutti che classificare i Fiaba è un lavoro non certo facile, e seppur la band “usa” l’italiano, farcisce di metafore i propri testi che ben si sposerebbero ad una “circostanza” favolistica (ma niente favole per bambini disincantati). Musicalmente, il disco alterna “momenti” più elettrici a momenti acustici, che ben si coniugano ai testi che narrano i dieci racconti (le dieci canzoni) con le strutture del folklore (e dal forte sapore medioevale). Aprire le danze spetta a “L’Inquisito” con la sua coinvolgente carica elettrica, supportata da riff quasi epici. Si passa all’acustica “Le Due Nature”, che ha il compito d’incantare l’ascoltatore prima di ritornare ai suoni più heavy con il trittico “Il Povero Giacobbe”, “L’Uomo è la Preda” e “Le Bestie del Villaggio di Ogre” (stupenda). “La Piccola Greta” è la quiete dopo la tempesta, e se con l’elettrica e veloce “Il Patto coi Lupi” si ritorna a sonorità heavy, “Il Cerchio della Morte” (eccezionale per balli medioevali) è la favola incantevole che non vorremmo mai leggere, perché non a lieto fine. Con la “Morte di un Presunto Lupo Mannaro” e “All’Ombra della Giustizia” (una ballad delicata) le metafore sulla ricerca di un mostro (e sull’eterna lotta tra bene e male) si fanno più evidenti. Credo che i Fiaba siano unici (non solo in Italia) e non saranno mai una band ordinaria; stregano e affascinano l’ascoltatore con le loro storie da novella (ma ricordiamo, non storie per bambini) anche grazie al cantore e giullare Giuseppe Brancato, che con la sua voce teatrale vi condurrà in questo mondo (“La Pelle nella Luna”) tra malinconie e citazioni indirette delle allegorie “bestia-uomo”! A fine ascolto avrete voglia di riascoltarlo (e cresce di ascolto in ascolto) anche per “godere” di ogni suo particolare. La “Pelle…” è da pelle d\'oca… da AVERE!
Voto: 9/10
Giovanni Clemente

Contact:
www.fiabaweb.com
:: Fiaba - L’appiccato/Il cappello ha tre punte - (Jolly Roger Records/Masterpiece - 2011)
Doppia release retrospettiva ad opera di Jolly Roger per i siciliani Fiaba, veterani del progressive/folk italiano. Se le ristampe in sé hanno sempre il sapore del panno antipolvere passato su vecchi dischi (o cd, in questo caso) al fine di portare a conoscenza del pubblico odierno gemme del passato perse nei meandri del fagocitante mercato, il caso dei Fiaba è ben diverso: alla presente uscita si accompagna un deal con la stessa etichetta per la pubblicazione di un album nuovo di zecca, “La pelle nella luna”, in uscita in primavera. Non solo: la band, nel corso della sua ventennale attività ha sciorinato dischi in maniera continua. Non siamo dunque dinanzi ad un intento didascalico, ma piuttosto alla giusta opera di riedizione dei primi due episodi della carriera della band, ormai poco reperibili sul mercato. Beniamini della stampa specializzata sin dagli anni ’90, i siciliani Fiaba sono autori di una rilettura molto personale del genere progressive, unendo partiture strumentali non intricatissime ma efficaci ad un intento narrativo che ha il sapore della ballata rinascimentale. Una sezione strumentale molto influenzata dal rock, ma con ritmiche in tempi spezzati sulle quali si staglia la voce da bardo di Giuseppe Brancato, che declama testi pregni di una ricercatezza linguistica davvero fuori dal comune. Una simile padronanza della lingua italiana espressa in scelte terminologiche che si adattano a narrazioni di altri tempi non è cosa da poco, in un’epoca dominata da ben altre forme di comunicazione.
La successione dei due album presenti in questo cd rende evidente l’evoluzione dei Fiaba: “L’appiccato” (1994) presenta una band ancora alle prese con la ricerca sonora e dunque con soluzioni che con il senno di poi possono essere definite acerbe, tra cui spiccano il minimalismo in stile CCCP de “Lo spaventapasseri” e le festanti atmosfere mutuate dal Balletto di Bronzo di “C’è un posto nel bosco”. “Il cappello ha tre punte” (1996) presenta una band matura e con uno stile personale, che ha già ottimizzato le influenze concettuali presenti nel proprio variegato caleidoscopio. Una maturità che emerge nelle sonorità spigolose ma affascinanti della opener “L’omino di latta”, con un riff danzante doppiato in seguito dalla voce, nelle dolci atmosfere decadenti del lamento “Turpino il mostro”, con un finale degno della poetica teatrale, negli intenti propriamente heavy dell’incalzante title-track, e nei controtempi figli dei Voivod di “Angel Rat” e delle esperienze di canto popolare de “La rana affogata”. In conclusione, non si può fare a meno di citare Branduardi come padre putativo sia di determinate sonorità dal sapore antico, sia di scelte testuali preziose e raffinate, come sono quelle del combo siciliano. Una valutazione a metà tra l’ottimo giudizio espresso su “Il cappello ha tre punte” e il discreto ma interlocutorio “L’appiccato”, con un plauso alla coerenza dimostrata nel portare avanti un genere che, mai come in questo caso, è definibile dall’attributo “per pochi”.
Voto: 7,5/10
Francesco Faniello

Contact:
www.fiabaweb.com
<<< indietro


   
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild