Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Fatal Impact
:: Fatal Impact - Cancel Life - (Nadir - 2015)
Anche se arrivati all’esordio nel 2008, i norvegesi Fatal Impact esistono dal 1995. Vent’anni di attività racchiusi in tre album, tra cui il nuovissimo Cancel Life pubblicato dalla nostrana Nadir, come il suo predecessore. Ho voluto mettere in evidenza l’anzianità della band, non per una questione di mera ineducazione (non stiamo mica parlando di una donna), ma perché credo che sia un nodo importante per analizzare Cancel Life. Senza tirare in ballo la solita tiritera sull’importanza del terzo disco, devo ammettere che questa pubblicazione, però, non mi sembra il frutto delle fatiche di un’entità ben consolidata. I mezzi tecnici ci sono, ed è forse per questo che gli scandinavi hanno una certa propensione ad eccedere, finendo così nel tranello del troppo che stroppia. In Cancel Life trovate di tutto, dal power al thrash, passando per il metal tradizionale. Quando si maneggiano troppe influenze, se non si è maestri nel dosare le dosi, si corre il rischio di fare solo confusione. Se i Nevermore sono probabilmente il punto di riferimento di questi giovanotti, la realtà parla d’altro, di una difficoltà di sintesi, che porta a una certa prolissità di fondo, che poco giova alla resa finale. Al termine dell’ascolto sui due piatti della bilancia troviamo spunti positivi e altrettanti elementi di poco valore, con la sanzioni complessiva che i secondi siano superiori ai primi. Un peccato, perché basterebbe un taglio qua, un alleggerimento là, per rendere la proposta dei FI degna di nota. Rimandati a settembre!
Voto: 5/10
g.f.cassatella

Contact
www.facebook.com/FatalImpactOfficial
:: Fatal Impact - Esoteria - (Nadir Music - 2012)
Una band (per il sottoscritto) sconosciuta, che si forma in Norvegia nel lontano 1995 e propone un sound in bilico tra heavy e power metal (hey, non ho detto Epic Metal!!!). Dopo alcune demo, la band riesce a pubblicare nel 2008 il primo full-length intitolato “Law of Repulsion”; questo nuovo disco “Esoteria” è registrato e mixato da Tommy Talamanca (Sadist) nei Nadir Music Studios di Genova. L’album inizia proprio con “Esoteria”, una traccia d’introduzione, che apre (dopo oltre due minuti) ad “A New Era”, un brano pieno di cliché del genere, che effettivamente non avrebbe sfigurato a metà degli anni 2000! “Silent December” (la quarta traccia) inizia in acustico per poi esplodere nel caro heavy/power metal; “Endtime Theater” corre veloce, come accadeva (anni fa) a band già note nel genere proposto; “The Blind Mans Eye” ha un inizio più “cattivo e cupo”, dove anche la voce del cantante (Jorn Oyhus) per la prima volta tira fuori la grinta che spesso ‘nasconde’ nelle altre tracce! “The Arrival” è una traccia con diversi volti, con diversi cambi di tempo e dove viene amalgamato quanto proposto dalla band… via via, i brani non sembrano cambiare direzione, a volte ripetendo i cliché del genere come la band sembra si sia imposta di fare. Eccessivo il minutaggio, ove alcune ripetitività potevano essere eliminate per rendere più fluido l’ascolto. Non nego il buon lavoro svolto dalla Nadir, né tantomeno quello svolto dalla band; il disco è ben suonato, per carità! Ma il risultato finale è dispersivo e soprattutto privo di idee, anche per accaparrarsi quella fetta di pubblico che ancora ascolta (e osanna) questo genere… i Rhapsody of Fire hanno dimostrato (nel 2013) che il Power Metal si può ancora ascoltare ad alto volume! In conclusione, consiglio ai Fatal Impact di rivedere i propri errori e di esplorare nuove soluzioni!
Voto: 5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/FatalImpactOfficial
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild