Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Fall Of The Idols
:: Fall Of The Idols - Fall Of The Idols - (I Hate - 2006)
Un doom grezzo avvolge il disco in questione in un oscuro mantello...molto raro trovare band che ancora esprimono le loro emozioni con il doom, stravolgendo le classiche line-up con tre chitarre, voce, basso e batteria. La partenza affidata a “Sown Are The Seeds of Doom” è un efficace mezzo di divulgazione del genere: voce alla Bobby Liebling e riff cadenzati. Varie le partiture che seguono, alternate da episodi interessanti come ”Agonies be Thy Children” con atmosfere strazianti o martellanti e soffocanti reprise come in “Keep Wandering The Night”. La produzione è nella media e i testi con cui si scontrano sono molto introspettivi e cupi (classico del genere) ma, si esaltano per la loro complessità. Interessante band scandinava.

Stefano De Vito

Contact
www.falloftheidols.com
:: Fall Of The Idols - The Seance - (I Hate – 2008)
Verrebbe da chiedersi come mai i Finlandesi siano così bravi nel fare musica doom. Così dalla terra che ha dato i natali ai grandi, e compianti, Reverend Bizzarre, ecco arrivare i Fall Of The Idols. Doom pesante, ossianico, oscuro e opprimente. Come quello dei RB, verrebbe da pensare. E sarebbe un giusto pensare. Se il vostro cuore è ancora in pena per la prematura dipartita del Reverendo Bizzarro, questi FOTI sono più che un ottima medicina. Con un Ep omonimo autoprodotto nel 2004, arrivano all’esordio grazie alla I Hate, sempre attenta a individuare nuovi talenti in campo doom. Le sette canzoni contenute in questo The Seance sono un puro concentrato di riff sabbathiani dal retrogusto ipnotico. La lentezza la fa da padrona e la voce è trascinata e sofferente ma al contempo profonda e incisiva. L’iniziale “Nosophoros” mette subito le cose in chiaro. Questi ragazzi non sono degli sprovveduti, e lo dimostrano con le successive “The Conqueror Worm” e “Cathedral Of Doom”. La conclusione spetta a “An Age Come To Its End”, probabilmente il brano migliore del lotto. La band, poi, non fa mistero del proprio amore per i RB, anzi ha affidato la cura dell’artwork ad Albert Witchfinder, leader indiscusso della ormai disciolta band finlandese. Un disco da avere ad ogni costo per tutti i veri amanti del doom!
Voto: 8/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/falloftheidols
www.ihate.se
www.myspace.com/ihate666
<<< indietro


   
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"
The Sade
"Grave"
The Charm The Fury
"The Sick, Dumb and Happy"
Zora
"Scream Your Hate"
LoboLoto
"Even The Stones Fall"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild