Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Factory Of Dreams
:: Factory Of Dreams - A Strange Utopia - (ProgRock Records/SPV – 2009)
Ritornano sul mercato, a quasi un anno dall’esordio, i portoghesi Factory Of Dreams, band che vede coinvolti il pluristrumentista Hugo Flores e la cantante Jessica Lehto. A Strange Utopia riprende il discorso iniziato con Poles, cioè creare un sound che unisca al proprio interno progressive, musica elettronica, new age e folk. La musica contenuta nell’album ben si sposa con le immagini dell’artwork curatissimo che ritrae i due musicisti in paesaggi sospesi tra sogno e incubo, tra passato e futuro, tra natura e decadenza industriale. Ovviamente ancora una volta a farla da padrona è la voce della cantante finlandese (anche se in alcuni casi è troppo algida). Rispetto al predecessore, AST è eccessivamente barocco e, in alcuni passaggi simil orchestrali, più cupo e drammatico. Se già nell’esordio la carne sul fuoco era tanta, anche in questo secondo capitolo Hugo non si è risparmiato. Certo questo non agevola l’ascolto, anzi, l’appesantisce rendendo non sempre semplice mantenere alta la concentrazione. Poles appariva più bilanciato e di più facile assimilazione (anche se questo termine deve essere preso con le pinze, la musica dei FOF tutto è tranne che semplice), per questo ritengo AST un piccolo passo indietro. Anche se sono certo che ai fan di Within Temptation, Afeter Forever e Ayern questa uscita non dispiacerà.
Voto: 6,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.sonicpulsar.com
www.progrockecords.com
:: Factory Of Dreams - Poles - (ProgRock records – 2008)
I Factory Of Dreams sono il nuovo progetto del polistrumentista Hugo Flores, già artefice, poco più di otto mesi fa, dell’album dei Project Of Creation. In questa nuova avventura il musicista lusitano si è fatto accompagnare dal bassista Chris Brown e dalla cantante Jessica Letho, vera e propria protagonista di Poles. La musica proposta dal terzetto è un apprezzabile commissione di prog rock, folk, musica elettronica e gothic. Le atmosfere sono sognanti ma con un pizzico di oscurità che spunta qua e là. Non è il solito disco di happy metal, ma un opera matura che se da un lato richiama gruppi come Within Temptation (è inevitabile il paragone durante l’ascolto della voce di Jessica), dall’altro se ne discosta. Nonostante la volontà del gruppo sia quella di creare un opera raffinata, l’abilita di songwriter di Hugo fa si che il risultato venga raggiunto senza che venga perso un grammo di accessibilità e semplicità. Le undici canzoni sono un viaggio nella fantasia, mondi incantati e incontaminati. I brani non sono particolarmente lunghi e questo giova sicuramente. A mio avviso il brano migliore del disco è proprio la title track che contiene al proprio interno tutte le caratteristiche dell’opera.
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.sonicpulsar.com
www.progrockecords.com
<<< indietro


   
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"
The Sade
"Grave"
The Charm The Fury
"The Sick, Dumb and Happy"
Zora
"Scream Your Hate"
LoboLoto
"Even The Stones Fall"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild