Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Ephel Duath
:: Ephel Duath - Through My Dog’s Eyes - (Earache – 2009)
Spiazzante è l’unico aggettivo per definire questo “Through My Dog’s Eyes”, quinto album degli italiani Ephel Duath, gruppo che sin dall’inizio della sua carriera, risalente ad una decina d’anni fa, ha fatto dell’eclettismo musicale una ragion d’essere. Rispetto ai precedenti lavori, tra cui ricordiamo lo splendido “The Painter’s Palette” del 2003, si nota un ulteriore allontanamento da parte della band padovana dagli stilemi propriamente metal degli esordi, per dirigersi verso lidi sempre più lontani, ove la fusion ed il free jazz si mescolano con il postcore di gruppi quali ISIS, Cult Of Luna e Dillinger Escare Plan, sebbene sia praticamente inutile azzardare paragoni, talmente sia personale e schizofrenica la proposta musicale degli Ephel Duath. Oramai questo grande gruppo italiano ha raggiunto vette di libertà artistica e compositiva che solo Frank Zappa e, più recentemente, Mike Patton (nei suoi vari progetti stilistici Fantomas, Mr. Bungle, ecc.) possono vantare. “Through My Dog’s Eyes”, oltre che dal punto di vista prettamente musicale, è anche un concept album interessante, dal momento che ogni canzone è la descrizione di un evento analizzato dal punto di vista di un cane. Tra sonorità dilatate, tempi dispari, incursioni nel mondo jazz e cupe atmosfere postcore si dipanano le 9 tracce di questo CD di difficile fruizione, che va ascoltato un’infinità di volte affinché se ne possa apprezzare appieno ogni singolo dettaglio, ogni singola viscerale emozione. Gli Ephel Duath sono un patrimonio della panorama musicale italiano, ed anche questa volta hanno saputo dimostrare appieno quale sia il loro valore artistico, per cui, se ancora non li conosceste, affrettatevi a scoprire questa illustre realtà nostrana.
Voto: 7,5/10
Marco Cramarossa

Contact
www.myspace.com/ephelduath
www.earache.com
<<< indietro


   
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild