Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Doro
:: Doro - Doro Pesch and Warlock live dvd&cd 1985 - (Cp entertainment - 2001)
Incredibile stampa della Cp entertainment che ripropone in dvd doppio strato (da una parte vi vedete il concerto dall’altra vi sentite lo stesso in cd) un ottimo live degli indimenticabili Warlock.
Un concerto di 60 fantastici minuti per ricordare una delle band più osannate del metal tedesco.
Londra, Settembre 1985 , Camden Palace Theatre.
E’ da poco uscito l’ultimo lavoro di studio della Band dell’ex-modella Doro Pesch e della sua band che vede Rudy Graf e Peter Szigeti alle chitarre, Frank Rittel al basso e Micha Eurich alla batteria.
Hellbound(per la cronaca è il loro secondo disco esclusi i mini), sta riscuotendo un buon successo tra il pubblico di tutto il mondo e i Warlock sono impegnati nel loro European Tour.
Una delle tante date registrate per il mercato home video che viene riproposto oltre 15 anni dopo l’uscita in vhs, digitalizzato e con 4 canali audio.
Fantastico signori!!! La voce graffiante di una esuberante e sensualissima (e non da meno giovane) Doro per una scaletta antologica: 7 canzoni da Hellbound(Out of control; Earthshaker rock; Wrathchild; Hellbound; Shout it out; All night e Time to die) intervallate da 5 canzoni da Burning the witches(metal racer, Holding me; Without you; Hateful guy e Burning the witches) + un bonus per gli amanti del minilp “You heart my soul” la B-side “Evil”.
13 indimenticabili canzoni sulle 18 create fino ad allora dalla band.
Eccezionale null’altro da dire se non un grazie alla casa di produzione che ci ha donato questa perla. DA AVERE!!!(anche per chi avesse già la vhs, la qualità audio/video di questo dvd/cd è ottima!!!)

E
:: Doro - Fear No Evil - (AFM – 2009)
Reginetta incontrastata della scena metal anni ottanta, grazie ai suoi Warlock, miss Doro Pesch torna sul mercato discografico con un album autocelebrativo dei suoi 25 anni di carriera. A questo proposito brani come “Celebrate” o “25 Years” lasciano pochi dubbi. Se si esclude una brave fase della carriera, prima metà anni 90, miss Pesch è sempre stata fedele a sonorità metal orecchiabili e di facili prese (più americane che europee). In questo senso Fear No Evil non fa una piega: brani pomposi, cori che ti si fissano in mente dopo pochi ascolti, ballate strappa lacrime. La produzione poi è talmente anni ottanta che pare difficile pensare che questo album sia uscito agli albori del 2009. Pezzi veramente eclatanti in Fear No Evil non ce ne sono ma neanche di brutti. Un disco in definitiva che si mantiene su standard qualitativi leggermente più che sufficienti e che farà la gioia dei fan dei Warlock. Brani che spiccano sono “Running From The Devil” e “On The Run”, mentre una citazione merita “Long Lost For Love” che in alcuni passaggi rasenta il plagio nel suo essere simile al tormentone “My Heart Will Go On” (colonna sonora di Titanic). Un disco non indispensabile, ma di piacevole ascolto. Come da trazione Doro.
Voto: 6,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.doropesch.com
www.doromusic.de
www.myspace.com/doroband
:: Doro - Fight - (SPV - 2002)
Mrs. Doro Pesch è la donna che più di tutte le altre rappresentanti del ristretto panorama metal femminile, è riuscita a \"sopravvivere\" alle mode che si sono susseguite con gli anni, costruendosi un po\' per volta, una discreta carriera fatta di momenti di particolare fortuna ed altri di mediocre stasi creativa. Non lo si scopre oggi che la piccola bionda tedesca tutto pepe, sappia confrontarsi senza alcun timore con i suoi colleghi maschietti, che purtroppo non sempre si dimostrano tali, e quindi non può stupire il fatto che oggi si presenti con questo Fight che già dal titolo lascia intendere la \"tosta\" indole della singer, ma anche il suo lato più dolce ed intimista.
L\'album si pone come giusta prosecuzione del precedente Calling The Wild, rincarando la dose verso sonorità più heavy e congeniali, rispecchiando in gran parte i fasti dei tempi migliori e lasciando spettri come True At Heart e Machine II Machine, solo lontani ed isolati ricordi.
Come ormai di consuetudine, Doro si avvale anche per quest\'ultimo disco, di special guests di valore tra cui spiccano i nomi di Pete Steele e Chris Caffrey, mentre classica è la chiusura affidata al brano in lingua madre (\"Hoffnung\") e la presenza di suggestive ballads.
Con una produzione molto semplice, dall\'effetto quasi \"presa diretta\" (non a caso alcuni brani risultano finti live), si apre con la title-track, una song dedicata alla campionessa pugile Regina Halmich e che punta più sulla potenza che sulla velocità d\'esecuzione. A seguire e a vivacizzare la situazione ci pensano canzoni all\'altezza della fama come, \"Always Live To Win\", \"Salvaje\", \"Chained\" o la efficace quanto sempliciotta \"Rock Bifore We Bleed\" che va a collocarsi di prepotenza al già lungo elenco degli inni dedicati al rock.
Menzione a parte va a brani come \"Descent\" che vede il duo Pesch-Steele in un avvincente performance con quel riff di chitarra \"rubato\" quasi proprio ai Type O Negative, oppure alla bella \"Fight By Your Side\" dai contenuti più che mai attuali.
Onesto e convincente ritorno.

R
:: Doro - Warrior soul - (AMF rec. - 2006)
Tutto quello che ci si poteva aspettare di buono dalla Doro di oggi, è racchiuso in questo nuovissimo disco il quale segue il già fortunato Fight, album che ha sancito una volta per tutte il ritorno della bionda singer tedesca alle sonorità più hard rock a lei più congeniali. Accantonate infatti le mediocri esperienze di Love Me In Black e Machine II Machine, è da segnalare di come la positiva inversione di tendenza sia stata intrapresa dal buon Calling The Wild e dall\'irruente, già citato Fight, da cui Warrior Soul ne prende lo spirito e ne guadagna, in alcuni casi, in maggiore personalità.
L\'album si snoda su ben tredici brani, tutti caratterizzati da un songwriting ben più curato e studiato, favorendo una maggiore predisposizione ad atmosfere più meditate e meno d\'impatto pur non privandosi comunque di episodi vivaci e accattivanti quali l\'opener \"You\'re My Family\", una sorta di eterna gratitudine di Doro al cospetto di chi l\'ha seguita in tutti questi lunghi anni, \"Haunted Heart con il suo irresistibile riff portante, la matura \"Strangers Yesterday\" o \"Thunderspell\" la quale gioca i suoi numeri per diventare un po\' il tormentone di turno in sede live. Di ben altra attitudine si registra la title track, intensa e magistralmente interpretata da una vellutata voce in un contesto diciamo più epico rispetto agli standard propostoci dalla ex Warlock, mentre il giusto break è dato da \"Heaven I See\" e \"Above To Ashes\", ballads dallo stile e dal buon gusto inattaccabile. Al passo coi tempi sembra invece \"Creep Into My Brain\", aggiudicandosi di conseguenza la nomina di canzone più \"tosta\" dell\'intero lotto, mentre \"My Majesty\" fa i conti col passato rispolverando gli inevitabili echi dei trascorsi nei Warlock. Che tempi! Il tempo di far scorrere altri due pezzi cantati in lingua madre e a dire il vero anche un po\' trascurabili, e veniamo al finale con \"Shine On\", altra ballad (ancora!!!) e soprattutto \"Angel In The Dark\", brano qualitativamente un gradino superiore rispetto alla media e che da solo riuscirebbe a compensare il prezzo del cd.
In definitiva, possiamo confermare la garanzia di un lavoro in pieno stile Doro, ben curato, onesto e con ben poche \"novità\".

R
<<< indietro


   
Raging Fate
"Gods of Terror"
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild