Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Don Turbolento
:: Don Turbolento - Attack! - (Autoprodotto – 2011)
Armato di soli synth e batteria, il duo bresciano “Don Turbolento”, torna a tre anni di distanza dal precedente lavoro in studio che li ha consacrati come una delle migliori band ‘sintetiche’ ed elettrofunk del panorama italiano, con “Attack!”, un disco maturo e convincente che sostituisce alla mancanza di basso e chitarra, una gamma di suoni wave ed energiche scariche ritmiche, maestria di synth e batteria funk che a tratti si ammorbidisce con suoni dal sapore pop e vagamente new punk. Come accennavo all’inizio, ‘Attack!’, convince, sin dalle prime note, un crescendo e decrescendo di suoni altalenanti che ricordano il salire e scendere delle scale mobili e non è solo un discorso circoscritto agli strumenti ma anche al cantato che ben si allinea al moto elettronico con testi curiosi e per niente banali e arrangiati, dalla orecchiabile “What i can” che potrebbe benissimo diventare una hit radiofonica di successo, alla più schizzata e rappresentativa “Attack!” dal sapore vagamente 80’. L’alternativa e screamadelica “Tanzen Dussendorf” coinvolge e incuriosisce, vuoi per il bizzarro testo ma soprattutto per il riuscito mix di dance, funk, elettronica, effettistica, si fa quasi fatica a pensare che a suonare questo ‘turbolento’ pezzo siano solo in due…verrebbe da pensare ad una folla di gente in sala registrazione!”Attack!” dei Don Turbolento è la punta di diamante della musica elettronica in Italia, il disco alternativo e diverso da tutto ciò che si ascolta abitualmente e che potrebbe rappresentare una fuga dal consueto…basta ascoltare “Desert line” per trovarsi immersi in un’atmosfera surreale, rarefatta e magistralmente orchestrata dove prezioso è stato il contributo di Max Collini degli “Offlaga Disco Pax” talenti new-wave italiani e mestri del synthpop , una collaborazione sofisticata e ben riuscita, un disco unico e imperdibile.
Voto: 8/10
sara centaro

Contact
www.myspace.com/donturbolento
<<< indietro


   
Heir
"Au Peuple De L’Abìme"
Der Blutharsch And The Infinite Church Of The Leading Hand
"What Makes You Pray"
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild