Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Dewfall
:: Dewfall - Hermeticus - (Naturmacht Productions - 2018)
Fondati nel 2004, con un altro full length e due EP alle spalle, nonché forti di una lunghissima esperienza live al fianco delle migliori band black metal della scena internazionale, con questo concept album ispirato al lato più occulto ed “esoterico” della vita di Federico II Hohenstaufen (passato alla storia come “Stupor Mundi”) i baresi Dewfall possono vantare un disco davvero “pesante”, non tanto per la sua durata (54:14) quanto per il lavoro di scrittura dei pezzi e delle liriche (che meriterebbero una recensione a parte, per via della loro varietà e articolazione in base alla musica).
Nelle otto tracce che compongono l’album vediamo alternarsi molti modi differenti di intendere il black metal “epico” (sottogenere a cui i Dewfall si rifanno apertamente), magistralmente incastrati e composti in modo da poter sempre esprimere quello che la canzone deve ispirare, ovvero in modo da “funzionare”. In “Hermeticus” ci sono melodie alla Dissection, breaks di tempi dispari Mayhem-style, muri di chitarre armonizzate di scuola Emperor, riffs portanti che sembrano usciti dai dischi di Immortal, Satyricon e Dimmu Borgir, cambi di registro vocale scream-growl e (sporadico ma azzeccato) pulito.
Ma la band non si limita a riproporre la lezione scandinava, benché in tutto il disco si capisca benissimo che l’hanno imparata a dovere, ma cercano (e, a mio parere, ci riescono) di darne una rilettura abbastanza personale, fosse soltanto per la maniera in cui lo fanno. Infatti ci sono anche delle incursioni estemporanee fuori dal canone stilistico di riferimento, principalmente in territorio death metal, ad esempio le atmosfere “sognanti” tipiche dei Sadist di Tribe, i riffs nevrotici da catalogo Earache, ma anche dei momenti di dimostrazione di una straordinaria padronanza tecnica che ricorda l’opera di Chuck Schuldiner.
È difficile segnalare qualche pezzo che sia più riuscito degli altri, tuttavia personalmente citerei l’opener “The Abomination Throne”, accoppiata alla seconda track “Murex Hermetica”, un tripudio di accelerazione e rallentamenti di riffs monocordi che vorrebbe essere scarno e cattivo ma risulta magniloquente e malvagio, e che riesce benissimo a portare l’ascoltatore nell’atmosfera del concept; “The Eternal Flame Of Athanor”, un tuffo nel Black Metal vecchio stile ma con venature epiche a rimarcare gli intenti del gruppo; per finire, l’ultratecnica e fragorosa “Apostasy Of Hopes”, che chiude il disco così come è iniziato, cioè con degli arpeggi di chitarra “crepuscolari”, quasi a suggerire una visione di Castel Del Monte (la nota struttura federiciana a base ottagonale) al tramonto.
In sintesi, un ottimo disco ottimamente composto, suonato e prodotto, che fa definitivamente capire tutta la potenzialità di questa band, consigliato non solo agli amanti del black ma a chiunque ami la pesantezza sonora a prescindere dal genere.
Voto: 8,5/10
WOLVIE

Contact
www.dewfallofficial.com
info@dewfallofficial.com
<<< indietro


   
Psycho Kinder
"Diario Ermetico"
Nagaarum
"Apples"
Opeth
"Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheatre"
Riccardo Andreini & Bramasole
"Come Polvere"
Stonewall
"Never Fall"
Dewfall
"Hermeticus"
Woebegone Obscured
"The Forestroamer"
Stins
"Through Nightmares and Dreams"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild