Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Daylight Silence
:: Daylight Silence - Threshold of Time - (Red Cat Records - 2018)
“All’alba del quarto millennio, le diseguaglianze sociali portarono la maggior parte dei paesi del mondo allo stremo. Le proteste diventarono scontri… e le rivolte, dei veri e propri massacri. L’unica risposta possibile alla cieca e brutale violenza fu instaurare un governo planetario repressivo e totalitario… e anche per questo, nasce il progetto Daylight Silence…” – insomma, una premessa “futuristica” e distopica molto vicina al mondo di Ken il guerriero! Ma il sound del gruppo romano è un classico e “easy” Heavy Metal. Sì, easy! Un sound molto “orecchiabile” e rockeggiante, tra echi maideniani e la scuola americana di R. J. Dio & co. – un disco che “suona” dannatamente anni ’80. Consiglio (da subito) questo lavoro d’esordio agli amanti dell’heavy metal (American style, per intenderci); un heavy eseguito da chitarre affilate, con abbondanti melodie. Gli otto brani che compongono Threshold of Time sono stati scritti in diversi anni, da una “cronosfera”… e il filo conduttore è proprio il viaggio: a partire da come i cinque membri dell’equipaggio si sono conosciuti, grazie alle proprie idee (The Power of Speech), passando per la sensazione di impotenza nella prigionia condivisa (Dreaming of Freedom) e il terrore di perdere il senno (Making Up My Mind), fino ad arrivare al limite stesso del tempo e dello spazio (Threshold of Time)… dove tutto, prima o poi, è destinato a tornare. Concludo: i brani di questo esordio sono consistenti e risolutivi; un concentrato di melodie e di richiami alle band anni ’80; le melodie, difatti, spesso ripercorrono raffinati paragoni e spesso mi hanno ricordato i primi Queensryche e/o Crimson Glory… Threshold of Time è dunque un disco che si fa ascoltare durante il viaggio (qualsiasi viaggio) e ci accompagna con indiscusso coinvolgimento; gli stati d’animo che evoca ci riportano nello spazio cosmico, dove tutto è nato – e dove la band si è sicuramente riunita per scrivere nuove canzoni. Il viaggio intrapreso dai cinque romani è quella giusto! Consiglio di aggiungere solo un po’ di “aggressività” al loro sound... beh, alla prossima, extraterrestri!
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/pg/daylightsilencerock
www.daylightsilence.com
<<< indietro


   
Wyatt Earp
"Wyatt Earp"
Finister
"Please, Take your Time"
Magar
"Capolinea"
Akroterion
"Decay Of Civilization"
Zippo
"Ode To Maximum (reissue)"
Nevrorea
"Diva"
Albert Marshall
"Speakeasy"
Enio Nicolini
"Live Heavy Sharing Vinile Release"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild