Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - D.A.D.
:: D.A.D. - Monster Philosophy - (Cargo Records – 2008 )
D.A.D. – Monster Philosophy (Cargo Records – 2008 )
Se nell\'enciclopedia del rock ci fosse un capitolo intitolato “Gruppi che hanno raccolto molto meno di quanto meritino”, allora i danesi D.A.D. Avrebbero un posto d\'onore in questa schiera, vista l\'esile notorietà di cui godono a fronte di più di vent\'anni di carriera. Eppure la succitata band è balzata spesso agli onori della cronaca, basti ricordare la controversia legale con la Walt Disney (ebbene si, proprio la famiglia di Topolino e company) legata al nome dalla band (D.A.D. Significava originariamente Disney After Dark), o la firma del contratto con un colosso della musica come la Warner records. I D.A.D. Sono quindi rimasti per tutta la loro carriera un gruppo amato ed apprezzato da un piccolo ma fedele seguito, un po\' come quelle bottiglie di pregiato prosecco di ottima fattura, dal sapore invecchiato che non tutti riescono ad apprezzare. Ma è ora di dare fuoco alle polveri. Com\'è questo “Monster Philosophy”? Ebbene possiamo spezzare gli indugi e dire che l\'album del quartetto danese è più che valido, con un sound rock di matrice americana piuttosto easy listening. Il primo pensiero che mi è venuto, ascoltando l\'ultima fatica dei D.A.D. Tutto di un fiato è stato quello di un viaggio lungo la mitica Route 66. Il silenzio di strade assolate che si perdono nelle dune del deserto, il paesaggio in continuo evolversi, le ombre delle immense e fitte foreste, i bar fatiscenti dove la barista grassona ti chiede, porgendoti la caraffa, “Altro caffè, tesoro?” nonché la sensazione che tutto cambi rapidamente.
Davvero un album piacevole e pregevole nella sua eterogeneità, questo “Monster Philosophy”, che strizza l\'occhio talvolta ad un sound molto Red Hot, il tributo alla band di Frusciante è evidente in “Too Deep For Me”, talvolta a delle sonorità molto bluesy, come in “I Am The River”, capace di rifarsi alle frange più acide di un certo grunge metropolitano, in “Chainsaw”, o all\'introspezione più cupa e malinconica di Tom Waits, in “Nightstalker”.
Il nuovo lavoro D.A.D. Farà la felicità dei fan storici della band, ma potrà essere apprezzato senza ombra di dubbio anche da tanti tra coloro che non si sono mai avvicinati al quartetto danese. E\' uno di quei CD perfetti per i lunghi viaggi in auto nonché per i remoti viaggi della mente, accompagnati da una candela di incenso sul comodino.
Voto:7,5/10
R. Doronzo

Contacts
www.d-a-d.dk/
www.cargorecords.co.uk
<<< indietro


   
Heir
"Au Peuple De L’Abìme"
Der Blutharsch And The Infinite Church Of The Leading Hand
"What Makes You Pray"
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild