Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Cult Of Luna
:: Cult Of Luna - Eternal Kingdom - (Earache - 2008)
“Eternal Kingdom”rappresenta la sesta uscita discografica per gli svedesi Cult Of Luna, uno dei gruppi più degni di attenzione e rispetto della scena metal moderna, in quanto, assieme agli statunitensi Isis, sono riusciti a sviluppare nel corso degli anni un percorso artistico di assoluto valore in cui la furia post-core va ad amalgamarsi con la psichedelia dell\'alternative rock, generando sonorità allo stesso tempo affascinanti e disturbanti. Questo nuovo album dei Cult Of Luna è la trasposizione musicale dei diari dell\'assassino Helgar Nilsson, che fu internato nell\'ospedale psichiatrico della città di Umea, luogo di provenienza dei membri della band. Helgar Nilsson, dopo aver annegato la moglie, fu internato nell\'ospedale psichiatrico della città di Umea, luogo di provenienza dei Cult Of Luna, ove per discolparsi scrisse le deliranti “Tales From Eternal Kingdom”, racconti fantastici ambientati in un mondo silvano popolato da uomini-gufo e uomini-albero, ed in cui un\'entità immaginaria chiamata Ugin viene accusata dell\'omicidio della moglie.
I Cult Of Luna, alternando sapientemente riffing doom e lunghe orchestrazioni, sono riusciti perfettamente nell\'intento di ricreare le sensazioni che si proverebbero a vagare nell\'oscura foresta partorita dalla mente di Helgar Nillson, circondati da ancestrali e minacciose presenze appena percettibili. “Eternal Kingdom” è un disco in cui ciò che spicca non sono le partiture metal/post-core, bensì le lunghe e sofisticate parti strumentali, evocative, melancoliche e inquietanti, si ascoltino a tal proposito le stupende “Ghost Trail”, “The Lure” e “Osterbotten”in cui suggestioni jazz, folk e schizofrenie post-rock la fanno da padrone. I Cult Of Luna hanno colpito nel segno ancora, realizzando un disco dalla caratura artistica così elevata da potersi annoverare senza dubbio tra i lavori più interessanti del 2009.
Voto: 9/10
Marco Cramarossa

Contact
www.cultofluna.com
www.earache.com
<<< indietro


   
Banana Mayor
"Primary Colors Part I: The Red"
Deflore
"Epicentre"
Where The Sun Comes Down
"Welcome"
Lo Fat Orchestra
"Neon Lights"
Eyelids
"Endless Oblivion"
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild