Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Crowlegion
:: Crowlegion - The First Offering - (Gravegoods - 2015)
Con alle spalle le esperienze maturate nei Beneath The Frozen Soil e One Inch Giant, gli svedesi di Goteborg Crowlegion arrivano all’esordio. The First Offering, registrato presso i Dreamix Studios e masterizzato da Philip Grankvist, è un album che non avrebbe sfigurato nel catalogo Peaceville di 15-20 anni fa, avendo quel suono doom decadente che tanto piaceva ai boss dell’etichetta inglese. Poco male però, gli scandinavi hanno trovato nella Gravegoods un casa discografica che, pur avendo evidentemente meno mezzi della label britannica, crede in loro, e lo dimostrata mandando in stampa un cd che si presenta bene sin dal primo approccio, con una grafica accattivante e un packing curato nei dettagli. Dicevamo del sound un doom che in parte si rifà alla tradizione 80/90, dall’altro non disdegna soluzioni più ricche di groove, che ricordano produzioni più recenti. Per quelli a cui piacciono le etichette, possiamo definire questa prima offerta come un lavoro in bilico fra funeral doom e sludge. L’abilità maggiore sta proprio nella scioltezza con cui il gruppo passa da atmosfere più tenebrose a momenti più marci, in cui il fango non è quello delle spiagge del Mar del Nord ma quello del delta del Missipi. A dar man forte alla band sono accorsi Thomas Sabbathi (Griftegard / Year Of The Goat), Jocke Svensson (Entrails / Skoge / Birdflesh), Martin Johansson (Gaia / Anikee) e l\\\'attore Andreas Rylander. I pezzi non sono particolarmente lunghi, nonostante il genere proposto, basti pensare che ci sono 7 canzoni per 23 minuti. Però vi posso assicurare che nonostante questo, l’effetto schiacciasassi funziona lo stesso. Forse rimane un po’ l’amaro in bocca per la scarsa durata, ma comunque il giudizio è comunque soddisfacente. Ora aspettiamo il bis.
Voto: 8/10
g.f.cassatella

Contact
https://www.facebook.com/Crowlegion
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild