Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Crimson Dawn
:: Crimson Dawn - Chronicles of an Undead Hunter - (Punishment 18 Records - 2017)
Appassionati di (buona) musica e provenienti da band già avviate, Dario Beretta (Drakkar) e Emanule Rastelli (Crown of Autumn, Magnifiqat) formano (nel 2005) una band forgiata nel metallo classico, ispirandosi marcatamente all’epic metal di Cirith Ungol, Manilla Road, Manowar e Virgin Steele. Tra gennaio e aprile 2006, il duo registrò il primo promo-cd, “A Dawn in Crimson”; dopo di che, il progetto è stato messo in attesa fino all’estate del 2008, quando Dario ha preso la decisione di farlo risorgere e ha formato una band vera e propria, con l’aggiunta di un forte elemento di classic doom. Nel corso di pochi mesi, la nuova formazione dei Crimson è composta da Dario e Marco Rusconi alle chitarre, Luca Lucchini alla batteria, Antonio Pecere alla voce, Emanuele Laghi alle tastiere e Alessandro Reggiani Romagnoli al basso. Il primo album dei Crimson Dawn è dunque “In Strange Aeons…”, registrato negli Elnor Studio di Mat Stanciou (Labyrinth, Drakkar, etc.) e masterizzato da Dan Swanö (Opeth, Edge Of Sanity) all’Unisound Studio. Nel 2014, la band gira dal vivo, esibendosi anche in Italia al Doom Festival (con Solstice e Dark Quarterer, tra gli altri) e al Malta Doom Metal Festival dell’omonima isola mediterranea (con headliners Officium Triste e Manilla Road). Nel 2015, registrano (sempre da Mat Stancioiu a Elnor Studio) l’EP “At the Cemetary Gates” includendo tre nuovi brani in studio, oltre ad una versione live del brano inedito “Checkmate In Red”. Nel 2016 finalmente entrano nuovamente negli Elnor Studio con Stanciou per dare alla luce il loro secondo full-length record “Chronicles of an Undead Hunter”, album più vario, più personale, più epic/doom e con la caparbietà di una band che ha deciso di non scendere a compromessi sulla qualità e la libertà di espressione! Brani come “Gaze of the Scarecrow” o “The Skeleton Key” sono la sintesi di quanto detto… perfette armonie tra epic e doom. “To Lives is to Grieve” è un episodio più tipicamente classic doom, con la voce growl e le tastiere alla Goblin che lo rendono più “oscuro”! Il “tocco” di Beretta è inconfondibile, infatti riporta in mente la sua band madre (i Drakkar) in alcune occasioni, ma con nuove atmosfere e temi (più cupi), dal sound però più classico; e difatti, non nasconde questo sapore/amore per l’epic metal. Chiamarli doom metallers è eccessivo, almeno per questo disco… ma se avete amato (e magari amate ancora) il “vero” epic metal, questo disco non vi deluderà. Adesso, non resta che approfondire con i vecchi lavori della band (e scoprire la sua evoluzione): il 2017 è partito alla grande per la scena italiana, complimenti!
Voto: 7,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/crimsondawndoom
:: Crimson Dawn - In Strange Aeons… - (My Graveyard Productions - 2013)
Da grande sostenitore del metal italiano, ci sono stati alcuni gruppi che non ho mai amato e che spesso mi sono anche rifiutato di ascoltare… uno di questi sono i Drakkar, storico gruppo capitanato da Dario Beretta. Perché ho tirato in ballo Dario e i suoi Drakkar, direte voi? Semplice: perché i Crimson Dawn sono una creatura di Beretta! Credo che spesso la bellezza e la genialità di una band non sempre si trovino al primo colpo, e che bisogna trovare la gente giusta e le sonorità adeguate che ti facciano creare il lavoro di qualità; è il caso di Crimson Dawn, progetto ambizioso e qualitativamente alto, grazie in primis a una scelta particolare del sound, dedito al doom di scuola Cadlemass, e appunto alla scelta adeguata dei musicisti con Antonio Pecere alla voce (ex Sigma e Betoken), singer in grande spolvero che ricama una prestazione fantastica, giostrando la sua timbrica in una teatralità magnifica.
Successo di questo “In Strange Aeons…” (titolo dell’album) è una produzione pulita e cristallina che dà piacere all’ascolto anche a gente come me ascolta il doom in piccole dosi. La cosa che mi ha strabiliato è la tipologia compositiva che questo album tira fuori: un intreccio particolare, ovverosia un miscuglio di doom di stampo scandinavo (appunto debitore ai magnifici anni d’oro dei Cadlemass) e il bel sound italian style che dà una certa ondata di freschezza alle 10 tracce che compongono questo lavoro.
Chiaramente i fedeli del sound solfureo non devono spaventarsi per la mia descrizione, in quanto la vostra fame di zolfo sarà saziata da stupende melodie cadenzate, oscure ed evocative: basta ascoltare il riff sabbathiano di brani come “Tower Of Sin”, accompagnata da uno stupendo Pecere; ma le descrizioni suddette si fanno subito sentire con “March Of Masters Of Doom”, cavalcata in power metal italian style che si fonde con il geniale lavoro tastieristico di Emanuele Laghi (attuale tastierista e compositore di tutte le parti di tastiera) e il riffing potente di Beretta; ho preso come esempio questi due brani proprio per far intendere al meglio il lettore la mia recensione, ma posso assicurare l’ottima qualità del disco.
Questa volta faccio prima i complimenti a Dario Beretta per la qualità di questo disco e a tutti i Crimson Dawn per l’ottimo lavoro fatto; altro tassello che va ad abbellire il momento d’oro del nostro metal!
Voto: 9/10
Antonio Abate

Contact
www.facebook.com/Crimsondawnmetal
<<< indietro


   
Immolation
"Atonement"
Blue Hour Ghosts
"Blue Hour Ghosts"
Devil’s Hound
"Depressive Letters"
Frode Hovd’s Aldaria
"Land Of Light"
Battle Beast
"Bringer Of Pain"
Virgin Steele
"Visions of Eden"
Overkill
"The Grinding Wheel"
Virgo
"Virgo"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild