Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Controsigillo
:: Controsigillo - Chaos 3.9.1 - (Autoprodotto - 2003)
L’ho sempre detto e ribadito di preferire demo con un numero superiore alle due traccie. Va tutto a vantaggio di una migliore recensione del prodotto. Ma, come esistono le regole esistono anche le eccezioni, anche se non nascondo che avrei preferito una quantità maggiore di brani visto l’interesse che mi hanno suscitato questi Controsigillo.
Ho parlato di eccezione in quanto i Controsigillo offrono una miscela molto ricca di suoni e contaminazioni varie, cosa per altro ribadita nella loro biografia veramente ben curata.
Cinque anni di attività e un’abbondante esperienza dal vivo, sono un curriculum abbastanza egregio; e il miglior completamento a tutto questo è della buona musica.
“Chaos 3.9.1” è un promo veramente notevole per personalità e lungimiranza musicale ( addirittura la band non nega influenze dei mitici Beatles), l’unica macchia è la produzione, che non rende certo onore al sound del gruppo.
Da un ascolto attento del prodotto in questione sono ravvisabili le evidenti influenze dei maestri Judas Priest(ascoltare il riff d’apertura di Experiment 3.9.1) e Iron Maiden; molta sana oscurità e sonorità quasi doom appartengono ai cari nonni Black Sabbath.
La struttura di molti riffs è un’intelligente connubio fra la potenza granitica del thrash di scuola Testament, dei Nevermore e del progressive sia moderno che di vecchia fattura. La sezione ritmica risulta molto sobria e lineare anche negli episodi spudoratamente più progressive. Niente ultravelocità o barocchismi eccessivi ma sonorità ipnotiche ed orientaleggianti come in “Arabian Chaos” e il titolo non trae in inganno.
In generale la valutazione è più che positiva: molta personalità e affiatamento; il tutto unito ad un’elegante padronanza tecnica degli strumenti e ad un’innegabile eclettismo che fa onore. Purtroppo la produzione, come detto sopra, è un po’ carente ma la musica decisamente prende.
Buono.

AN

Contacts
Enrico Pulze
via B.Sella, 115
13867 Pray (BI)
ejk.controsigillo@tiscali.it
:: Controsigillo - Controsigillo - (Autoprodotto - 2012)
I Controsigillo nascono (in Piemonte) sul finire del 1999 per volontà di Enrico Pulze (cantante) e di Simone Costadone (chitarrista), la formazione viene completata ad inizio 2000 con l\'ingresso di Davide Manna alla chitarra, Salvatore Mango alla batteria e Giorgio Piga al basso. La band inizia proponendo cover di diversi generi metal nei locali e solo successivamente si cimenta nella stesura di alcuni brani propri, due dei quali finiranno su un promo cd dal titolo “Chaos 3.9.1.”, egregiamente recensito sia in Italia che all\'estero. Dopo varie vicissitudini, cambia la line up con l\'ingresso di Simone Cappato (basso) e di Matteo Gioacchini (agli effetti), e la band suona molto dal vivo, cimentandosi intanto nella stesura di nuove canzoni. Purtroppo, a causa di alcuni problemi personali, l\'attività della band procederà a singhiozzo, ma senza sciogliere il gruppo. Oggi abbiamo tra le mani, dopo otto anni dall\'uscita del promo “Chaos 3.9.1.”, l’omonimo album dal titolo \"Controsigillo\", di nove canzoni (compreso l’intro, due remake ed un brano dal vivo). Come potremmo “catalogare” il sound della band: Techno Thrash Metal? Prog Thrash Metal? Nu Prog Thrash Metal? In breve, anche se la produzione non è delle migliori, la creatività e le parti melodiche sono di notevole fattura e anche le contaminazioni sono vaste (mi sono venuti in mente i Voivod e qualcosa dei primi Cynic). Questi ragazzi sono pieni di idee, e “Controsigillo” si fa apprezzare molto per la ricerca di un’identità personale. Diciamolo, in verità l’album ha come punto di partenza il thrash metal (anche se loro si considerano semplicemente heavy metal), ma è ben sviluppato con diverse contaminazioni sia dal sapore moderno e dalle venature progressive, ricco di cambi di tempo e riff massicci. Ok lo dico, è sicuramente un lavoro che accontenterà diversi palati (possono evitare solo i “puristi” e i defender). “Infected Oxygen”, “Experiment 3.9.1. (remake)”, “Voo-doo Samba” e “Lupin 3 e il cubo di Rubik” le cito per le particolarità e la varietà che le caratterizzano, ma anche le altre canzoni sono valide. Consiglio l’ascolto a tutti coloro non hanno paraocchi sul metal e le sue contaminazioni; infine voglio ricordare che “Controsigillo” è scaricabile gratuitamente (e non è male come promozione) dal profilo SoundCloud della band.
Voto: 8/10
Giovanni Clemente

Contact:
www.facebook.com/controsigillocrew
www.soundcloud.com/controsigillo
www.myspace.com/controsigillo
<<< indietro


   
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild