Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Clinicamente Morti
:: Clinicamente Morti - 7 - (Autoprodotto – 2008)
A dir poco devastanti i Clinicamente morti, non c’è che dire. Con un demo alle spalle Obitorio, arrivano finalmente all’esordio, anche se autoprodotto (mi domando come mai un gruppo così non abbia uno straccio di contratto… misteri del metalrama…). L’album è un concentrato di ferocia death-thrash (più death che thrash) cantato in italiano. Il gruppo denota una buona padronanza della tecnica e la scelta dell’italiano, che normalmente apprezzo poco, non sminuisce l’offerta del gruppo anzi la caratterizza. L’album è un concept sui sette peccati capitali, tema ben trattato con testi intelligenti che non cadono mai nel banale, cosa che al giorno d’oggi è quasi un mezzo miracolo. Tralasciando l’intro (ormai nessun gruppo riesce più a farne a meno…) “Humana Doctrina”, l’album regala sette perle di death americano brutale su cui spicca “Avarizia – Schiavo D’Avidità”. L’artwork del cd è ben curato e di certo superiore alla media delle uscite autoprodotte italiane. Beh, se non si è capito ‘sto cd mi è piaciuto… e pure tanto…

Voto: 8/10

g.f.cassatella

Dalle calde terre del salento giungono i Clinicamente Morti, artefici di un sound capaci di unire l\'impatto del thrash alla violenza del death metal con la particolarità del cantato in italiano.
Questa scelta per quanto non criticabile in sè per sè, risulta penalizzante per il disco; le linee vocali, infatti, spesso si riducono a cantilene poco incisive e in generale poco piacevoli all\'orecchio. Se ci aggiungete che il cantante si rivela di tanto in tanto non all\'altezza della situazione, specie quando si tratta di usare i registri medio-alti, avrete un\'idea di quali sono i difetti che impediscono a questo album di decollare.
In generale, comunque, i ragazzi dimostrano un\'ottima padronanza della strumentazione e un buon bagaglio musicale, che li porta a comporre dei buoni pezzi. Certo, ci sono costanti riferimenti a grandi (Pantera) e piccole (S.R.L.) realtà musicali (tanto per citarne una - \"Il culto del superbo\"). Certo, si indugia troppo sui mid-tempo (\"Appetito Carnale\" - \"Colpevole Di Indolenza\"). Ma è innegabile che questi ragazzi abbiano del talento, che traspare dagli intrecci strumentali di pezzi quali \"Il Seme Dell\'Odio\" o \"Il giorno dell\'Ira\", dove fanno capolino anche parti più tirate.
Luci ed ombre quindi per il debutto dei Clinicamete Morti. Per quanto la produzione, precisa e pulita, e il coraggio di scrivere un concept sui 7 peccati capitali siano elementi che pesino positivamente sulla recensione, la valutazione del disco resta lievemente insufficiente.
Voto: 5.5/10

Marco \"Pasko\" Pascucci

Contact
www.myspace.com/clinicamentemorti
www.clinicamentemorti.3000.it
:: Clinicamente Morti - Obitorio - (Autoprodotto – 2006)
I Clinicamente Morti sono una band salentina, suonano death metal alla maniera di bands come: Carcass, Obituary a volte influenzato dal thrash di band come: Slayer e Kreator, questo lavoro che vi sto andando a recensire è il loro primo demo.
Demo formato da 7 brani di breve durata con un intro sfiziosa (che ci rimanda subito al nome della band!) dopodiché si aprono le danze, i 6 brani che seguono sono tutte mazzate, brani pieni di rabbia rappresentati da un violento death, a tratti thrash con i testi delle canzoni in italiano.
Il sound dei Clinicamente Morti si differenzia dalla maggior parte delle band estreme italiane che la maggior parte di esse sono caratterizzate da un death più moderno, a volte influenzato molto anche dal brutal e dal grindcore.
I Clinicamente Morti sono una band che promette bene e consiglio di ascoltare questo demo a tutti gli amanti del metal estremo!

Curiosità: uno dei fondatori dei Clinicamente Morti è Salvatore Camillo (il chitarrista dei C. M.), famoso per essere stato membro dei C.O.M.A. (che purtroppo si sono sciolti!).

Voto: 7.5

Pax (Antonluigi Pecchia)

Contact
Leone Giovanni
Via San. Silvestro n.134
73010 – Guagnano (Le)
www.clinicamentemorti.3000.it
www.myspace.com/clinicamentemorti
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild