Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Ć - '





Reviews - Claymorean
:: Claymorean - Sounds From A Dying World - (Stormspell Records - 2017)
Metallo oscuro, doomy ed epico per fans dei Manilla Road, Ravensire, Solstice, God’s Tower, etc… Queste sono le parole che usa l’etichetta americana per descrivere la band serba, sarà vero? Beh, qualcuno di voi ricorderà che avevo già esaminato il loro precedente album (Unbroken del 2015) e che non ero rimasto molto soddisfatto, infatti avevo messo un sei politico perché non mi avevano convinto molto e speravo in una loro crescita stilistica; soprattutto, speravo di ascoltare qualcosa di più personale… e se nel precedente album la voce femminile si alternava con quella maschile, in Sounds From A Dying World è solo la voce femminile di Dejana a destreggiarsi tra le otto canzoni. Il sound del disco si ispira per lo più ai Maiden (spesso imitandoli, come ad esempio in Cimmeria) e presenta qualche canzone e/o parte con le chitarre rallentate e doomy (come in Blackest Void); i testi delle otto canzoni sono tratti dalla mitologia, dalla storia e dalla letteratura, con i brani che si destreggiano tra cavalcate power e la voce di Dejana; a volte graffiante e arrabbiata, e alcune volte dolce ed operistica. La potenza della band serba va di pari passo con la noia; e nemmeno la cover dei Cloven Hoof (il brano è Astral Rider) riesce a rendere efficace e interessante un disco che è comunque ben suonato e ben prodotto (per carità); però i brani non decollano mai, naturalmente è la mia modesta opinione! In breve, Sounds From A Dying World è un disco che non aggiunge e non toglie a quello che abbiamo già ascoltato in precedenza; e soprattutto, non sarà qualche parte rallentata a far cambiare idea al sottoscritto e a più di qualche fan dei metal classico. Consiglio questo disco solo a chi vive di pane e sonorità Power Metal e/o Heavy Metal classico; per il resto, rispolverate la vostra collezione, c’è di meglio! Mi dispiace Claymorean, questa volta nessun sei politico.
Voto: 4,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/claymorean
:: Claymorean - Unbroken - (StormSpell Records - 2015)
Ecco un disco dalle sonorità power metal – in breve, quello che ha reso famosi Hammerfall, Stratovarius & Co. – per l’americana StormSpell Records: “Unbroken” è il terzo album pubblicato dalla band serba Claymorean. La maggior parte delle canzoni sono profondamente radicate nel power metal, con molti elementi sinfonici e del cosiddetto film score hollywoodiano. “Unbroken” dispone anche di diversi cantanti ospiti ai cori: Miloš Krsmanovic, Željko Jovanović e Bojana Panovska, così come il percussionista Darko Lazić. Bene, già dalle prime note si intuisce lo stile dei serbi, con chiari riferimenti al Power Metal, sia quello nord europeo che quello made in Italy! Vorrei anche citare il fatto che a chiudere “Unbroken” c’è una cover dei Manilla Road, “Into the Courts of Chaos”: non aspettatevi le atmosfere dei Manilla Road, ma il brano si fa ascoltare – senza tuttavia brillare. Il disco si alterna tra cavalcate tipo “Ironhide”, “We Fight Lies Lions”, “Gods of Chaos” (la più heavy, senz’altro) e brani folkeggianti come “Heldenhammer” e “Dreamer on a Path of Light”. “Unbroken” è un album abbastanza vario, onestamente, ma privo di originalità, nonostante l’alternarsi dei cantanti (tra voci maschili e femminili). Insomma, un lavoro che non aggiunge niente di nuovo al power europeo, ma che può essere di gradimento per chi cerca i classici cliché del genere. Anche la copertina è davvero banale, anzi, ricorda molto una delle ‘battaglie’ raffigurate in uno dei dischi dei Rhapsody of Fire. Per me, un sei politico, aspettando un disco più personale e maturo!
Voto: 6/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/claymorean
<<< indietro


   
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"
Die! Die! Die!
"Charm. Offensive"
I Sileni
"Rubbish"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild