Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Cerebral Fix
:: Cerebral Fix - Death Erotica - (Metal Mind – 2009)
Dopo una lunga indisponibilità, torna sul mercato il quarto e ultimo album della thrash band inglese Cerebral Fix. Intitolato Death Erotica, il disco fu inizialmente pubblicato dalla RoadRunner, ma quasi subito sparì dal catalogo dell’etichetta olandese. Il suono del gruppo di Birmingham, con il passare degli anni, si è assestato su lidi thrash, con chiare influenze punk\\hard core. Delle atmosfere doom, contenute nei primi capitoli della propria discografia, in Death Erotica c’è solo qualche sporadica traccia che dona un fascino maligno al platter. Il gruppo può essere considerato una versione thrasheggiante degli Obituary, e in parte deve la propria vita breve proprio a questa predilezione del thrash rispetto a death, stile che in quegli anni ha vissuto sicuramente la propria stagione d’oro facendo breccia nei cuori dei metallari di mezzo mondo. La produzione è in linea con quella dei primi anni novanta (l’album risale al 1993), ed è quindi scarna,essenziale e ruvida. Questa ristampa, che contiene oltre alle 14 tracce presenti nel platter originale anche ben nove bonus track, permette quindi ai metallari più giovani di riscoprire alcune tracce preziose del repertorio del gruppo britannico come “Haunted Eyes”, “Creator Of Outcast” e “The Raft Of Medusa”. Poi, a mettere in chiaro quale sia l’origine del sound della band, a metà strada tra metal e punk, ci pensano le due cover presenti nella tracklist originale: “Never Again” (Discharge) e “Livin’ After Midnight”. In più il disco contiene anche uno stravolgimento del classico Dead Kennedys, “Too Drunk Too Fuck”, che i Cerebral Fix tramutarono in “Too Drunk Too FunK” (basta ascoltare il pezzo per capire il perché di questo cambio di titolo). Non mancano neanche ospiti illustri del calibro dei Napalm Death, Shane Embury e Barney Greenway, Clint Mansell (Pop Will Batt Itself), Tony Mills (Slam) e Andy Pike (Marshall Law). L’album è vivamente consigliato a tutti coloro che cercano ogni giorno piccoli gioielli thrash dei tempi che furono.
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/officialcerebralfix
www.metalmind.com.pl
<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"
LorisDalì
"Gekrisi"
Cloven Altar
"Enter The Night"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild