Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Catuvolcus
:: Catuvolcus - Gergovia - (Deathbound Records - 2012)
Dopo un album (“Vae Victis”) del 2009 e un Ep (“Terres de Sang”) del 2010, tornano sul mercato i canadesi Catuvolcus che pubblicano il secondo full-length (“Gergovia”) con la “giovane” Deathbound Records. Il termine forgiato dalla band per identificarsi tra le miriade di band simili è “Gaul - Black Metal”… infatti la storia trattata in questo album è sui Galli (questa è in breve la storia trattata in “Gergovia”: ‘nel 52 A.C. le legioni di Cesare saccheggiarono la Gallia, gettando un\'ombra su queste terre riarse e annientando ogni speranza di prosperità. I Catuvolcus hanno assunto il compito di ridisegnare i passi perduti della sconfitta romana con il loro concept album, con nove titoli ispirati dagli scritti del passato e del presente…’). Anche l’artwork evidenzia il tema trattato nelle liriche, e proprio il termine Catuvolcus deriva dal personaggio di Catuvolco (principe gallo, della tribù dei Eburoni). In breve, il “Gaul - Black Metal” della band è un intreccio tra black (con riff violenti e melodici) e alcuni cenni più folkloristici e di epica memoria; comunque lo potremmo chiamare più semplicemente “epic - black metal”, con l’epicità dovuta alle liriche (per via del tema trattato) e alle melodie: siamo comunque lontani da qualsiasi influenza power, e azzardando un paragone italiano, citerei gli Stormlord! È la voce rabbiosa del leader (giovanissimo) Segomaros che mantiene saldo il legame al già citato black, tra parti growl e profonde e parti con la voce semi-pulita. Tuttavia, restare sempre lucidi durante l’ascolto di “Gergovia” è molto difficile, vista anche la lunghezza di brani come “Litaviccos” e “Impetus”; l’altra pecca di questo album è la drum machine (già…), che attutisce il sound proposto dalla band. Vista l’età dei componenti della band, possiamo augurarli di migliorare con il prossimo album (possibilmente con un batterista umano!). Forse non sono la persona adatta a recensire un album di “Gaul - Black Metal”, comunque sia, per me… rimandati!
Voto: 5,5/10
Giovanni Clemente

Contact:
www.facebook.com/catuvolcusmetal
www.myspace.com/catuvolcus
<<< indietro


   
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild