Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Caelestis
:: Caelestis - Heliocardo - (Autoprodotto - 2013)
Inizialmente il progetto Caelestis era riconducibile alla definizione di one-man band (del solo Cataldo Cappiello – chitarre, programming, etc…); ‘oggi’ però, con l’ingresso di Flavio Staiano (batteria) e Vera Clinco (voce), si passa allo status di band vera ed effettiva. I lavori precedenti si muovevano più in direzione dell’industrial/black metal, eppure questo disco si allontana di molto (di tantissimo) da quando fatto in passato! La band cita nel presskit: Alcest, The Cranberries, Nightwish e Amesoeurs… beh, per il sottoscritto, la band italiana è più vicina ai già citati The Cranberries, con l’aggiunta di effetti e componenti elettronici e pochissime scariche elettriche; diciamo che è la voce di Vera (molto dolce) ad essere protagonista! La prima traccia (la cover di Red Sky) “E poi il Silenzio/Part 2” introduce subito in questo mondo di melodie, suoni puliti e delicati; vi cito anche le altre canzoni: “Io e Te Siamo la Luna”; “Crollano Le Stelle”; “Anatomia Spaziale” e la conclusiva “Fenice”. Voglio essere sincero! Il disco non è brutto, anzi… ma, nonostante i pochi brani presenti in questo Ep, la noia si fa spesso sentire. Sarà la voce troppo mielosa, delicata, ma monotona di Vera? Spero che per il disco vero e proprio ci siano più variazioni; non basta considerarsi e/o inserire elementi post/prog rock per essere considerati ‘geniali’! A volte sono le piccole cose, i piccoli particolari a rendere un disco (un demo, un Ep…) un bel disco. Invece, voglio fare i complimenti per la copertina, è davvero bellissima… ma, ahimè, non si giudica il libro dalla copertina, no? Consiglio questo Ep per tutti/e gli/le amanti delle sonorità dolci, aspettando una crescita stilistica.
Voto: 5,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.caelestismusic.org
www.facebook.com/caelestisofficial
www.twitter.com/CaelestisMusic
:: Caelestis - Nel suo perduto Nimbo - (Autoprodotto - 2012)
I Caelestis tornano nella scena metal con il nuovo lavoro “Nel suo perduto Nimbo”, una fusione estrema tra black metal e industrial. Discreta combinazione di melodia e potenza musicale. Buoni i riff delle chitarre, ma l’atmosfera industrial di questo disco è talmente radicata ed eccessiva che non rende limpidi altri elementi fondamentali, come la voce maschile. La voce femminile è ben impostata, limpida, particolare e capace di sprigionare tonalità acute, ma l’accompagnamento che circonda il lavoro “Nel suo perduto Nimbo” è dotato – come già detto – di atmosfere industrial talmente pesanti che possono diventare addirittura insopportabili per le orecchie dell’ascoltatore. Quest’ultimo difetto diventa la causa di un’altra mancanza: la voce maschile è molto dispersiva perché è troppo subordinata all’accompagnamento. Sufficiente dal punto di vista tecnico e stilistico, anche se è dotato di alcuni difetti. Un lavoro gradevole e degno di un ascolto.
Voto: 6/10
Lara Calistri

Contact:
www.caelestismusic.org
caelestis.bandcamp.com
<<< indietro


   
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"
Die! Die! Die!
"Charm. Offensive"
I Sileni
"Rubbish"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild