Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Bud Tribe
:: Bud Tribe - Eye of the Storm - (Jolly Roger Records - 2013)
E sia… “Fuoco, terra, aria ed acqua”! Ecco che la “Tribù” di Bud (Ancillotti, storico membro dell’altrettanto storica band italiana, gli Strana Officina) torna a distanza di quattro anni dal precedente “Roll the Bone”. Parliamo subito di “Eye of the Storm”, terzo capitolo di questo “progetto” a nome Bud Tribe, pubblicato dall’attentissima e attivissima etichetta nostrana Jolly Roger Records. La line-up è di tutto rispetto: Daniele “Bud” Ancillotti; Dario Caroli e Leo Milani (batteria e chitarra, entrambi membri dei Sabotage) ed infine (si fa per dire) Alessandro “Bid” Ancillotti (fratello di “Bud”, al basso); come ospite d’onore alle tastiere c’è Oleg Smirnoff (Death SS, Eldritch).
Il disco parte immediatamente all’insegna dell’Heavy Metal classico con “Eye of the Storm” e quasi tutto l’album pesta in questo senso; ma voglio subito citare “La luna è già…”, non solo perché è uno dei pochi episodi cantati in italiano (insieme a “Metal Show”), ma per la dedica (credo di non sbagliarmi) a Marcellino Masi (chitarrista della Strana Officina). Cito volentieri anche “Camelot” (per altro è una riproposizione di un inedito della Strana Officina): il brano parte subito con un dolcissimo arpeggio semi-acustico per poi esplodere in un mid tempo trascinante; “Dragon’s Lady” invece è subito esplosiva ed heavy… o ancora, “Dead Man Walking”, altro mid-tempo interessante (un brano un po’ diverso dalle altre, anche per il tema trattato). Forse “Eye of the Storm” non sorprenderà chi segue da tempo sia questo progetto di Bud e sia la “band madre”, la Strana Officina; tuttavia, le sonorità ottantiane (anche grazie alla produzione) sono qui così sincere e sentite, che non si riesce a non essere trascinati. Bravi! Una piccolissima parentesi per la copertina con i quattro elementi… semplice ma d’impatto (come erano le copertine di una volta). Compratelo ad occhi chiusi, non sarete delusi. E sia… “Acqua, aria, terra e fuoco”!
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact:
www.budtribe.it
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild