Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Black Comedy
:: Black Comedy - Instigator - (Season Of Mist - 2008)
A distanza di ben sette anni dall\'esordio, tornano i norvegesi Black Comedy, band che annovera tra i suoi membri l\'ex batterista di Old Man\'s Child e Dimmu Borgir, Tjodalv. Per chi ancora non li conoscesse, i Black Comedy sono uno di quei gruppi nati in seguito all\'esplosione del fenomeno Fear Factory, pertanto aspettatevi composizioni farcite di partiture synth, techno e industrial, nonché qualche spruzzatina di pianoforte classico qua e là, che non fa mai male. La base di thrash metal che fa da sottofondo ad ogni singola traccia di questo “Instigator” è veramente ben congegnata, caratterizzata riff pesanti come macigni che si ripetono in loop infiniti, e da un lavoro di quantità e potenza dietro le pelli. Il problema fondamentale dei Black Comedy è che spesso sovente si sfiora il plagio nei confronti dei padri putativi Fear Factory, basti ascoltare la conclusiva “Story of the God, the Beast and the Fools Between” oppure “Favorite Hateobject”, e tale spudorata imitazione non riguarda solo la componente musicale industrial/thrash, ma anche il cantato del singer Jon E. Bergen risulta perennemente identico a quello di Burton C. Bell su lavori quali “Obsolete” o “Archetype”. Il valore aggiunto dei Black Comedy è dovuto in gran parte al lavoro dietro le tastiere di Bariuz, un vero virtuoso del sintetizzatore, le cui partiture elettroniche alienanti e apocalittiche, in costante equilibrio tra drone e techno, sono il punto di forza delle composizioni a mio parere più belle di quest\'album, ossia “Inhale the Sulphur” e “Civil Paranoia”. In definitiva “Instigator” è un discreto lavoro, non meritevole di particolari lodi, ma nemmeno da disprezzare, seppure alla lunga possa risultare un po\' noioso e monocorde.
Voto: 6,5/10
Marco Cramarossa

Contact
www.myspace.com/blackcomedy
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild