Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Beergasm
:: Beergasm - Cancer Society - (Ghost Record Label - 2015)
I Beergasm sono una band romagnola che si definisce thrash/groove/death e nasce dalle ceneri degli Scythe, combo che prima dello scioglimento aveva registrato il presente EP “Cancer Society”. La premessa è d’obbligo, poiché va sottolineato come i quattro pezzi inclusi nell’EP siano espressione di un approccio ancora acerbo alla composizione e (fattore non da meno) all’esecuzione. Ecco dunque che quanto di buono presente su “Cancer Society” può essere il punto di partenza del percorso che i Beergasm possono intraprendere per essere una band slegata dalla cosiddetta “eredità Scythe”, forti magari dei nuovi innesti in formazione. Innanzitutto, un paio di premesse: con un monicker come il loro e una descrizione di genere come quella da me riportata in apertura mi sarei aspettato come minimo degli emuli dei Tankard, dediti ad un thrash fracassone dalle sguaiate strabordate nell’hardcore e nel death… ebbene, i Beergasm sono tutt’altro, poiché il thrash non è altro che una componente minoritaria di un sound più vicino al classic metal e a quella leggera epicità espressa a suo tempo nella NWOBHM. Le premesse dunque ci sono, sebbene vadano evidentemente dispiegate in maniera più decisa e convincente: se la batteria si perde in alcuni punti, all’inizio del secondo pezzo “The Killer” è proprio il cantante a non volerne sapere, mostrando qual è l’altra componente del sound a cui va applicato maggior mordente in futuro. Inoltre, occorre lavorare sull’organicità della tracklist, poiché a parte l’intro strumentale e la già citata “The Killer”, tocca a “Succubus” giocare la parte della semi-ballad, con un suono di chitarra pulita che è però tutto da rivedere. Le sorti dell’EP si risollevano decisamente con la conclusiva “The Work Makes Death” (dal titolo che è un chiaro richiamo di denuncia al tristemente famoso Arbeit Macht Frei), vero e proprio assalto heavy/thrash con vocals finalmente convincenti e un lavoro efficace di lead guitar. Non c’è dunque bisogno di specificare quali siano gli spunti da cui iniziare a ricostruire il proprio sound, quindi… attendo i Beergasm al varco, per la loro prima vera prova!
Voto: 5/10
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/BEERGASMOFFICIAL
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild