Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Beergasm
:: Beergasm - Cancer Society - (Ghost Record Label - 2015)
I Beergasm sono una band romagnola che si definisce thrash/groove/death e nasce dalle ceneri degli Scythe, combo che prima dello scioglimento aveva registrato il presente EP “Cancer Society”. La premessa è d’obbligo, poiché va sottolineato come i quattro pezzi inclusi nell’EP siano espressione di un approccio ancora acerbo alla composizione e (fattore non da meno) all’esecuzione. Ecco dunque che quanto di buono presente su “Cancer Society” può essere il punto di partenza del percorso che i Beergasm possono intraprendere per essere una band slegata dalla cosiddetta “eredità Scythe”, forti magari dei nuovi innesti in formazione. Innanzitutto, un paio di premesse: con un monicker come il loro e una descrizione di genere come quella da me riportata in apertura mi sarei aspettato come minimo degli emuli dei Tankard, dediti ad un thrash fracassone dalle sguaiate strabordate nell’hardcore e nel death… ebbene, i Beergasm sono tutt’altro, poiché il thrash non è altro che una componente minoritaria di un sound più vicino al classic metal e a quella leggera epicità espressa a suo tempo nella NWOBHM. Le premesse dunque ci sono, sebbene vadano evidentemente dispiegate in maniera più decisa e convincente: se la batteria si perde in alcuni punti, all’inizio del secondo pezzo “The Killer” è proprio il cantante a non volerne sapere, mostrando qual è l’altra componente del sound a cui va applicato maggior mordente in futuro. Inoltre, occorre lavorare sull’organicità della tracklist, poiché a parte l’intro strumentale e la già citata “The Killer”, tocca a “Succubus” giocare la parte della semi-ballad, con un suono di chitarra pulita che è però tutto da rivedere. Le sorti dell’EP si risollevano decisamente con la conclusiva “The Work Makes Death” (dal titolo che è un chiaro richiamo di denuncia al tristemente famoso Arbeit Macht Frei), vero e proprio assalto heavy/thrash con vocals finalmente convincenti e un lavoro efficace di lead guitar. Non c’è dunque bisogno di specificare quali siano gli spunti da cui iniziare a ricostruire il proprio sound, quindi… attendo i Beergasm al varco, per la loro prima vera prova!
Voto: 5/10
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/BEERGASMOFFICIAL
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild