Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Backdoor Honey
:: Backdoor Honey - Backdoor Honey - (Autoprodotto - 2013)
Una band che entra in studio per registrare l’EP che dovrebbe lanciarli, il più importante biglietto da visita e pretende di farlo in presa diretta è spesso spinta da un forte impulso creativo, da sapiente pazzia e sana megalomania ma in realtà, signori, ciò che spinge una band a far questo è solo il rock and roll! I Backdoor Honey, reduci da una precedente registrazione dal risultato finale che non li ha particolarmente soddisfatti, firmano un Ep omonimo con sei tracce che non lasceranno nessuno indifferente al graffiante suono hard rock e alle inaspettate divagazioni vintage e Seattle style che aggiungono originalità agli arrangiamenti semplici e incisivi. Ad un primo ascolto di “Dark Serpent” (prima traccia) si fa ben volere la chitarra old school per nulla intimidita dalla voce di Leonardo Bonfanti, sempre ben calibrata e pulita, che dà il meglio di sé nella successiva e calda “Flame” in cui tutte le sfumature che citavo qualche riga prima e un intenso sapore grunge salgono a galla, il risultato è un pezzo intenso e carico in cui la band dimostra sintonia e verve, una vera hit insomma! Con “Grungie Woman” ancora un cambio di registro un chiaro e apprezzato riferimento ai Deep Purple con la batteria che fa da prima donna (non me ne voglia Marco Calabrese!) e la voce roca e teatrale che non perde un colpo, in questa traccia in particolare è palese l’affiatamento dei Backdoor Honey che trasmettono in ogni nota, in ogni azzeccata combinazione di melodie la comune venerazione per i classici.
“Political Man”, che ad un primo ascolto può sembrare banale e anche piuttosto scontata, va verso una seconda parte interessante, il basso incalza e prepara il terreno ad un breve ma coinvolgente assolo di chitarra essenziale e diretto. “Shout King” è puro rock and roll, i Backdoor Honey sono cani sciolti in questo pezzo dove humor sound ed energia si cercano e si inseguono, “Wilde” segue la scia e chiude questo Ep con stile e ricercatezza. Un Ep carico di “tanta roba” questo dei Backdoor Honey, che spero di vedere presto dal vivo!
Voto: 7/10
sara centaro

Contact:
www.facebook.com/pages/Backdoor-Honey/191144917590003
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild