Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Atreyu
:: Atreyu - Congregation Of The Damned - (Roadrunner – 2009)
Recensire un disco di una band metalcore non è mai stato facile, poiché questo genere, figlio bastardo del thrash/death e dell’hardcore punk, ma al contempo spesso farcito di ritornelli quasi pop, è sempre stato di ardua comprensione per i metallari della vecchia scuola. Se si tralasciano pregiudizi di sorta e, con mentalità aperta, ci si accosta all’ascolto di “Congregation Of The Damned”, ci si rende immediatamente conto di come gli Atreyu, da sempre tra i maggiori interpreti del genere, abbiano trovato la formula vincente. Questo loro quinto album infatti è un lavoro che trascende anche i limitati e stereotipizzati confini del metalcore, è un’opera di musica blandamente metallica dal sì forte appealing commerciale ma al contempo ricca di spunti musicali veramente interessanti e mai banali. La opener “Stop! Before It’s Too Late” è tra i brani più canonici del lotto, ma colpisce per la sua irruenza e per il coinvolgente ritornello, mentre la seguente “Bleeding Is A Luxery” è una vera sorpresa, incalzante, ben sostenuta da un ottimo lavoro di chitarre e, all’improvviso, cesellata da un inquietante intermezzo violinistico. Altro grande pezzo è la cabarettistica “Black Days”, brano che vi ritroverete a canticchiare spesso sovente, così come degna di nota è “You Were The King Now You’re Unconscience”, che dopo un intro elettronico, si dipana tra riff metallici e un cantato pulito pop veramente efficace. Unica caduta di stile si osserva nella conclusiva “Wait For You”, un lentone acustico e melenso che potrebbe finire in un film di Moccia. “Congregation Of The Damned” è indiscutibilmente un disco eccellentemente studiato e gradevole all’ascolto, che riscuoterà di sicuro grande successo presso il pubblico adolescente ed alternativo, ma che saprà soddisfare anche chi è stufo di ascoltare sempre il solito polpettone riscaldato (thrash, death, power o black che sia).
Voto: 7,5/10
Marco Cramarossa

Contact
www.myspace.com/atreyurock
www.atreyurock.com/
<<< indietro


   
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"
The Sade
"Grave"
The Charm The Fury
"The Sick, Dumb and Happy"
Zora
"Scream Your Hate"
LoboLoto
"Even The Stones Fall"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild