Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Arsis
:: Arsis - We Are The Nightmare - (Metal Mind – 2015)
Tecnica,tecnica… e ancora tecnica. Potrei fermarmi a queste tre parole e descrivere allo stesso modo in maniera esaustiva questo lavoro degli statunitensi Arsis. Dal momento in cui si avvia la riproduzione di questo We Are The Nightmare (e si apre proprio con il singolo che ha battezzato il disco), sino alla fine di “Failure Conquest” (decima ed ultima traccia), si viene inondati da questo uragano di tecnicismi, virtuosismi, e chi più ne ha più ne metta da parte di tutti i membri. Quindi se c’è un aspetto che proprio non posso permettermi di criticare è il lato virtuoso degli Arsis. Impeccabile la produzione, assoluto marchio di fabbrica Nuclear Blast, per la quale We are the Nightmare uscì nel 2008. Quella che vi sto presentando infatti è una ristampa di questo ottimo esempio di Melodic Death americano pubblicata dalla Metal Mind, che ultimamente ci sta deliziando con numerose ristampe di alto livello. Di questo disco mi sono piaciute molto anche le illustrazioni di Mark Riddick, che a mio parere sono molto fedeli al titolo per il feeling macabro e per il modo stesso in cui sono state disegnate. Sono l’ eco visivo di un mondo oscuro dimorante negli incubi. Tornando alla musica, nel loro Melodic Death Metal sono molto chiare le varie influenze della band, che derivano anche da altri generi come il Black o il Thrash Metal, ma che principalmente si rifanno a band death metal come Death, Immolation, Cynic e metal classico come King Diamond (quest’ultima, a quanto pare, è stata determinante nella fondazione della band statunitense in quanto influenza principale del chitarrista e cantante fondatore James Malone). Quindi, giusto per sottolineare ancora ciò che ho già scritto, il loro risulta un death metal molto tecnico ma allo stesso tempo melodico e ben temperato tra velocità e tempi più moderati, tra distorsioni taglienti e parti pulite. L’unica pecca dè che per apprezzarla bisogna essere amanti del virtuosismo, altrimenti possono risultare lievemente noiosi.
Voto: 8/10
Antonio Paolillo

Contact
https://www.facebook.com/arsis?fref=tswww.metalmind.pl/
<<< indietro


   
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"
The Sade
"Grave"
The Charm The Fury
"The Sick, Dumb and Happy"
Zora
"Scream Your Hate"
LoboLoto
"Even The Stones Fall"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild